menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Carlo Marino e il presidente dei revisori dei conti Giuseppe Fattopace

Il sindaco Carlo Marino e il presidente dei revisori dei conti Giuseppe Fattopace

I revisori ‘indagano’ sull'appalto rifiuti e sui debiti degli ex amministratori non incassati dal Comune

Chiesta tutta la documentazione ai dirigenti in vista della relazione trimestrale alla Corte dei Conti

Il collegio dei revisori dei conti guidato dal presidente Giuseppe Fattopace mette le mani sui “temi caldi” che attanagliano il Comune di Caserta.

I professionisti hanno infatti chiesto tutta la documentazione inerente l’appalto rifiuti ed i debiti che gli amministratori attuali e del passato hanno nei confronti dell’Ente di piazza Vanvitelli e che non sono stati ancora saldati. Documentazione che servirà per predisporre la relazione trimestrale da inviare alla Corte dei Conti della Campania ed al consiglio comunale di Caserta relativamente allo stato di salute economico-finanziario dell’Ente che ha approvato due dissesti finanziari in sette anni.

E non è un caso che alla base della relazione vi siano anche i costi del servizio rifiuti, da tempo al centro di riflessioni (con annesse polemiche) per l’incapacità di coprire interamente i costi del servizio e che, negli ultimi giorni, è tornato un argomento “attuale” dopo l’annuncio, da parte di Ecocar, di voler lasciare il servizio nella città capoluogo entro la fine di febbraio, mettendo fretta all’amministrazione comunale guidata da Carlo Marino, ed in particolare al dirigente Francesco Biondi, a chiudere definitivamente l’affidamento della ‘gara ponte’ da 6 mesi (più 6 prorogabili) vinta da Energetikambiente, nell’attesa che venga definita la nuova strategia per la gestione del servizio (anche nell’ottica dell’avviamento delle nuove ‘formule’ previste dall’Ato Rifiuti).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento