menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio di rifiuti pericolosi, è scontro tra Comune e Ferrovie

Ordinanza del sindaco contro RFI per la mancata rimozione e ‘bonifica’ dell’area

Il Comune di Marcianise contro Ferrovie dello Stato. L’inedito ‘scontro’ è dovuto all’incendio scoppiato lo scorso 11 settembre in un terreno in località Visocchi, adiacente un tratto di ferrovia dismesso con accesso sulla Provinciale 335, da tempo oggetto di sversamenti illeciti di rifiuti speciali e pericolosi come segnalato anche da SMA Campania.

Un terreno che, come emerso da un sopralluogo effettuato lo scorso febbraio dagli agenti del locale comando di polizia municipale e dal personale di Ferrovie dello Stato, apparteneva proprio al gruppo RFI.

Il rogo che ha interessato l’area ha quindi spinto il sindaco Antonello Velardi a firmare una ordinanza per richiedere entro 60 giorni la rimozione dei rifiuti abbandonati e lo smaltimento e recupero degli stessi, oltre al ripristino dello stato dei luoghi e di porre in essere misure adeguate per impedire l’accesso e l’abbandono incontrollato dei rifiuti. Ad oggi infatti, si legge nell’ordinanza, “non è stato posto in essere alcun atto finalizzato alla rimozione dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi ivi abbandonati”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Caserta usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento