rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità Caiazzo

Il Comune nicchia sul Decò ed il prefetto manda il commissario

Il Tar ha inviato gli atti alla Procura della Corte dei Conti per valore responsabilità amministrative

La “pazienza” è ufficialmente finita: arriva il commissario ad acta per mettere la parola fine alla vicenda del supermercato Decò di Caiazzo. Il prefetto di Caserta Giuseppe Castaldo ha, infatti, nominato Paola Ponticelli quale responsabile dell’iter che dovrà portare all’acquisizione della struttura commerciale al patrimonio comunale.

Un commissario, dunque, che sarà pagato dall’Ente, per dare una risposta concreta a quanto disposto dal Tar Campania con la sentenza numero 6939 dell’Ottava Sezione che aveva accolto il ricorso prodotto dalla “New Golden Market” contro la Ipervolturno II srl dopo che erano state perse le cause per sanare i problemi urbanistici che avevano interessato il supermercato Decò, al centro di una lunga battaglia giudiziaria.

Il Tar aveva concesso 60 giorni di tempo all’amministrazione comunale di Caiazzo guidata dal sindaco Stefano Giaquinto per definire la pratica, ma i giorni sono trascorsi senza che nulla sia stato fatto. Per questo motivo è stato nominato il commissario ad acta che ora dovrà provvedere sulla base di quanto deciso dal Tar Campania.

Proprio questa delicata vicenda aveva portato il proprietario del supermercato Decò Antonio Barbiero a far perdere le proprie tracce a metà gennaio ed a lasciare col fiato sospeso, per diversi giorni, l’intera comunità. Ora però si appresta davvero a scrivere la parola fine. Con conseguenze che potrebbero toccare anche gli attuali amministratori di Caiazzo.

Nella sentenza di ottobre, infatti, i giudici del Tar Campania avevano disposto l’invio degli atti alla Procura regionale della Corte dei Conti per valutare possibili danni cagionati dall’inerzia dell’Ente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune nicchia sul Decò ed il prefetto manda il commissario

CasertaNews è in caricamento