Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità

"Una deviazione con una vasca di accumulo: ecco perché la griglia inquina, è sbagliata"

Il vice presidente Bonavitacola svela il parere dei tecnici che hanno effettuato dei rilievi sulla progettazione. "Abbandonata dalla Provincia, la Regione se ne farà carico ma poi faremo pagare i comuni"

La griglia dei Regi Lagni, sequestrata nelle scorse settimane su richiesta della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, "è completamente sbagliata". Lo ha affermato il vice presidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola rispondendo ad una interrogazione presentata dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione al delegato all'Ambiente.

Bonavitacola ha spiegato che la griglia "fu realizzata dalla Provincia di Caserta ed e' completamente sbagliata stando al parere dei tecnici. Lì è stata fatta una deviazione e una vasca di accumulo che inquina. La provincia di Caserta - ha spiegato l'assessore - ha abbandonato quindi l'opera e abbiamo chiesto a Sma Campania di intervenire per quanto possibile".

Il problema è ora quello inerente "i costi di smaltimento dei rifiuti dove chiediamo che tutti i Comuni coinvolti lungo il tratto dei Regi Lagni partecipino e non solo quello alla foce. In assenza di un accordo abbiamo detto che faremo noi una regolamentazione". "Abbiamo fatto un accordo, che diventerà operativo a breve" dove si prevede con "il carico degli oneri sulla Regione per poi arrivare alla ripartizione degli stessi con i Comuni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una deviazione con una vasca di accumulo: ecco perché la griglia inquina, è sbagliata"

CasertaNews è in caricamento