Attualità Aversa

Dal Brasile alla Russia: nuovo incarico del Papa per il nunzio apostolico casertano

Monsignor Giovanni D'Aniello rappresenterà il pontefice nella Russia di Putin

Monignor Giovanni D'Aniello è il nuovo rappresentante pontificio nella Russia di Vladimir Putin. Il prelato, originario di Aversa, è stato infatti nominato da Papa Francesco nunzio apostolico a Mosca, dopo aver ricoperto lo stesso incarico nel Brasile di Jair Bolsonaro.

D'Aniello, 65 anni, ordinato sacerdote nel 1978, è presto entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede e nel servizio della Segreteria di Stato vaticana. A dicembre del 2001, papa Giovanni Paolo II lo nominò arcivescovo titolare di Paestum e rappresentante pontificio nella Repubblica Democratica del Congo. Solo un mese dopo riceve la sua consacrazione episcopale. D'Aniello è stato poi nunzio dal 2010 al 2012 nel complesso scenario di Thailandia, Cambogia, Myanmar e Laos e dal 2012, quando presidente era Dilma Roussef, è stato rappresentante del Papa in Brasile. Nel paese latino-americano, dove è succeduto al cardinale Lorenzo Balsidderi, ha assistito all'ascesa dell'attuale presidente Jair Bolsonaro, rapporti non facilissimi con la gerarchia cattolica.

Ora, con la sua esperienza, il prelato aversano va a ricoprire uno dei posti diplomatici più straegici per la Santa Sede, quello in Russia, succedendo a colleghi navigati quali Celestino Migliore (ora nunzio in Francia), l'arcivescovo slovevno Ivan Jurkovic (attuale osservatore pontificio presso le agenzie Onu di Ginevra), e Antonio Mennini, poi nominato nunzio in Gran Bretagna e ora rientrato in servizio presso la Segreteria di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Brasile alla Russia: nuovo incarico del Papa per il nunzio apostolico casertano

CasertaNews è in caricamento