Attualità

Il Comune a caccia di evasori: 14500 avvisi di accertamenti per Imu e Tari

La dirigente Accardo decide di affidarsi per le notifiche ad una società privata

Il sindaco di Aversa Alfonso Golia

Il Comune di Aversa a caccia di evasori. Sono ben 14500 gli avvisi di accertamenti, relativamente a mancati pagamenti di Imu e Tari, che l’Ente guidato dal sindaco Alfonso Golia si appresta a spedire ad altrettanti cittadini che non hanno saldato il dovuto. Che ci vanno ad aggiungere ai 39 operatori del mercato ortofrutticolo di Aversa che devono ancora saldare debiti pregressi col Comune di Aversa per 1,8 milioni di euro.

Il dato dei nuovi mancati pagamenti emerge dalla termina numero 34 del 17 giugno scorso con la quale la dirigente Gemma Accardo ha deciso di affidare il servizio di notifica ad una società privata che ha proposto un prezzo pari ad un terzo rispetto a quello delle poste (circa 50mila euro contro 150mila euro). Per questo motivo la Accardo ha deciso di affidare la notifica degli atti alla Integraa srl.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune a caccia di evasori: 14500 avvisi di accertamenti per Imu e Tari

CasertaNews è in caricamento