rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità

Esposto all'Asl sulle condizioni 'climatiche' degli uffici del Comune

A Palazzo Castropignano c'è chi si è fatto comprare un condizionatore 'dedicato' per poter affrontare il caldo estivo

Dopo un'estate trascorsa a sudare e la paura di un inverno che rischia di vedere i dipendenti del Comune di Caserta lavorare coi cappotti addosso, si muove la Cgil. Che per il tramite della responsabile della Funzione Pubblica Filomena Colletta ha presentato un esposto all'Asl di Caserta denunciando quelle che ritiene "gravi mancanze" che si verificano negli uffici comunali e che mettono a rischio la salute dei dipendenti.

Il nodo, naturalmente, è quello che Casertanews segnala da ormai oltre un anno, cioè l'assenza di un impianto di condizionamento (caldo e freddo) capace di mettere i dipendenti nelle migliori condizioni di poter lavorare.

Un problema che si era già manifestato nell'estate 2018 e che si è riproposto durante i mesi di luglio ed agosto di quest'anno e che sembra non essere stato ancora risolto. Tant'è anche qualche esponente di primo piano dell'amministrazione comunale si è fatto acquistare un condizionatore dedicato per il proprio ufficio (il cosiddetto pinguino).

Ora però la Cgil ha tirato in ballo direttamente l'Asl di Caserta, che nei mesi scorsi ha già effettuato un sopralluogo negli uffici ed è facile che, adesso, vi tornerà dopo la segnalazione del sindacato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposto all'Asl sulle condizioni 'climatiche' degli uffici del Comune

CasertaNews è in caricamento