rotate-mobile
Attualità

Elezioni, Io Firmo: "Zinzi lasci il paracadute e si dimetta da consigliere regionale"

Bordate dalla coordinatrice Martignetti anche a Del Gaudio e Marino: "Termini per il Puc disattesi. Si rischia nomina di un commissario"

"Zinzi si deve dimettere da consigliere regionale ed affrontare, senza paracaduti istituzionali, la competizione elettorale garantendo così, nell'ipotesi di sconfitta, l'impegno dovuto come consigliere comunale. La politica deve essere passione e coerenza non addizione di privilegi personali". Lo dichiara Gloria Martignetti, coordinatrice di Io Firmo per Caserta che sarà in campo a sostegno della candidatura a sindaco di Romolo Vignola, che manda un chiaro messaggio al candidato sindaco del centrodestra e capogruppo della Lega in Consiglio Regionale.

Il movimento civico ha aperto un nuovo focus sul Puc, dopo il flash mob di qualche mese fa sotto palazzo Castropignano, ribadendo come il termine perentorio per "l'adozione del del piano urbanistico comunale è stato disatteso. Si profila la nomina da parte della Regione, di un commissario ad acta, certificazione senza appello del fallimento amministrativo delle ultime amministrazioni - dice ancora Martignetti - Mi chiedo che credibilità abbiano i candidati a sindaco Del Gaudio e Marino nel prospettare scenari della Caserta di domani quando hanno avuto concretamente, da Sindaci, la possibilità di elaborare ed approvare il Puc (sintesi della visione di sviluppo della città) e non l'hanno fatto. Ifpc, sperando nell'inerzia della Regione, assume l"impegno, come primo atto amministrativo, di adottare il Puc,  rimodulato in coerenza alla propria idea di crescita della città risultato di un lavoro multidisciplinare iniziato nell'ormai lontano ottobre 2020 e che ha visto la partecipazione entusiasta delle eccellenze professionali casertane". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Io Firmo: "Zinzi lasci il paracadute e si dimetta da consigliere regionale"

CasertaNews è in caricamento