Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Cervino

Elezioni, in campo anche la figlia del sindaco assassinato

Giuseppina Piscitelli in corsa per il consiglio comunale di Cervino con Vinciguerra

Tra i candidati della lista Siamo Cervino con Giuseppe Vinciguerra sindaco ci sarà anche Giuseppina Piscitelli, figlia del compianto sindaco ‘Giovanni’, scomparso in tragiche circostanze mai chiarite nel 2008. Infermiera 36enne nata e cresciuta a Messercola, mamma di due figli, laureata in Infermieristica svolge la sua professione in una importante struttura sanitaria di Terra di Lavoro. Anche in virtù del ruolo assistenziale dettato dalla sua professione, l’obiettivo primario della candidata è mettere in atto azioni concrete per il bene del paese, soprattutto nella tutela delle fasce più deboli.

“Ho sposato con caparbietà ed orgoglio il progetto dell'avvocato Giuseppe Vinciguerra – fa sapere - in quanto rappresenta il nostro unico baluardo per poter amministrare, con la A maiuscola il nostro comune, fornendo le giuste risposte alle esigenze dei cittadini ed alle loro aspettative. La mia professione ed il mio cursus familiare mi impongono come obiettivo primario la salvaguardia del territorio e delle fasce più deboli della popolazione”.

Giuseppina da sempre ha imparato a porsi nei confronti dei concittadini in maniera costruttiva e propositiva in modo da creare la giusta armonia e sinergia per poter ascoltare e cercare di risolvere le numerose problematiche attanagliano il territorio. “La forza della nostra lista – aggiunge - risiede nella comunione di intenti presente tra i candidati e nello spirito di squadra insito in ognuno di noi. Per quanto concerne le proposte politiche, viste le tante emergenze del nostro Comune, il gruppo intende farsi carico delle istanze più serie ed impellenti, quali il riordino della macchina amministrativa comunale, proponendo convenzioni anche con enti esterni, per sopperire a quelle che sono le attuali mancanze nella pianta organica. Dobbiamo fare rete e creare una vera sinergia con le altre realtà del nostro comprensorio in modo da poter risolvere le risapute difficoltà che il nostro comune si trova a vivere da almeno un decennio. Una delle questioni che sta più a cuore alla maggior parte dei cittadini di Cervino è quella legata all’ampliamento del cimitero, sarà uno dei primi compiti che mi impegno a risolvere in prima persona, di concerto con il nostro gruppo senza indugio con il massimo impegno. Da mamma non posso non avere a cuore la questione degli istituiti scolastici e delle loro problematiche ormai ataviche, impegnandomi in maniera energica e fattiva per il pieno rientro in funzione della scuola Valentino di Messercola, delle scuole materna e Vigliotti di Cervino, liberando così tanti genitori da disagi logistici che quotidianamente si trovano ad affrontare per accompagnare i propri figli a scuola. Il mio non vuol essere un impegno fatto di promesse vane ed irrealizzabili, ma un vero atto di intenti verso la popolazione che se vorrà darci fiducia, ci troverà e mi troverà presente ed attivi 365 giorni all'anno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, in campo anche la figlia del sindaco assassinato

CasertaNews è in caricamento