rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità Gricignano di Aversa

ELEZIONI Dai "3 sindaci" di Aquilante al "senza giacca e cravatta" di Santagata

Le prime dichiarazioni dei candidati alla fascia tricolore

Due liste con due modi nettamente diversi di avvicinarsi a questa presentazione delle candidature in Municipio a Gricignano d'Aversa. Da una parte l’attuale capogruppo di opposizione Vincenzo Santagata che aveva completato (e ufficializzato) tutto il suo gruppo di ‘CambiAMO Gricignano’ già da una settimana e dall’altro il gruppo guidato da Andrea Aquilante (Uniti si può fare) che è arrivato a completare definitivamente la lista solamente al rush finale.

La particolarità sta nel fatto che il sindaco uscente Andrea Moretti lascerà sicuramente la poltrona più ambita del Comune ma non è detto che resti ancora al comando del Comune perché è lo stesso Aquilante che sottolinea come “questo Ente sarà guidato, dal 10 giugno in poi, da ben tre sindaci. Ci sarò io ma con me ci saranno sicuramente Moretti che è senza dubbio il primo cittadino emerito di Gricignano di Aversa e Gianluca Di Luise che con la sua forza e dinamicità sarà fondamentale nelle scelte dell’amministrazione comunale. Non potevamo fare inoltre a meno dell’esperienza di Moretti che sarà la nostra arma in più anche in termini di esperienza. Abbiamo lasciato andare coloro i quali avevano rallentato il lavoro della giunta e che si sono accordati con la lista avversaria e siamo stati in grado di creare un gruppo eccezionale di candidati motivati e vogliosi di vedere una Gricignano più attiva. Bisogna far capire in questi giorni che servirà premiare chi in questi anni ha seminato e che merita di raccogliere i frutti del lavoro: ci sono milioni e milioni di euro di lavori che possono dare un volto nuovo alla città”.

Il candidato sindaco di ‘CambiAMO Gricignano’ Vincenzo Santagata invece conferma di aver lavorato “con estrema calma riuscendo a chiudere la lista con abbondante anticipo garantendo quindi che tutti gli iter burocratici fossero portati a termine con estrema tranquillità. Sarà una campagna elettorale dura e difficile ma sono convinto che questa squadra costruita in questi mesi riuscirà ad avere una grande affermazione. Sono ottimista e vedo negli occhi nei miei candidati la fiducia di quanto fatto fino ad oggi. Sto notando in città la voglia di cambiamento, contro quella che invece vedo come una lista che ha unito tutto e tutti. Noi invece siamo stati chiari e coerenti fino alla fine aprendoci alle altre forze politiche basandoci però sempre sulla trasparenza. Dal 10 giugno ritengo che servirà togliersi la giacca ed iniziare a lavorare senza sosta perché c’è tantissimo da fare per Gricignano di Aversa. La vittoria elettorale sarà solamente un punto di partenza e non di arrivo. E poi abbiamo un obbligo morale nei confronti di una nostra candidata: la nostra vittoria avrà una dedica speciale e dobbiamo lavorare affinché questo avvenga”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ELEZIONI Dai "3 sindaci" di Aquilante al "senza giacca e cravatta" di Santagata

CasertaNews è in caricamento