rotate-mobile
Attualità Portico di Caserta

"In 5 anni ottenuti contributi per 28 milioni di euro"

La risposta dell'amministrazione Oliviero alle critiche piovute dal gruppo capeggiato dal candidato sindaco Cantiello

A pochi giorni dalla presentazione delle liste la campagna elettorale entra nel vivo a Portico di Caserta. Due gli schieramenti che, ad oggi, sembrano decisi a scendere in campo. Da un lato il gruppo del sindaco uscente Giuseppe Oliviero che punta al bis, dall'altro quello che ha deciso di sostenere la candidatura a sindaco dell'architetto Franco Cantiello.

Alle critiche piovute dal consigliere comunale di minoranza Cosimo Cristillo in merito ai cinque anni di amministrazione Oliviero definita "fallimentare" a seguito anche della dichiarazione di dissesto che "ha definitivamente affossato le velleità di un comune che è ormai sull’orlo del baratro", non si è fatta attendere la risposta dell'attuale maggioranza.

In particolare il gruppo del sindaco Oliviero ha acceso i riflettori su quanto fatto, in termini di opere pubbliche, nei cinque anni di amministrazione. Dal 2017 sono stati 12 i grandi progetti approvati e per i quali il Comune ha ricevuto ingenti finanziamenti, a cominciare dai lavori di abbattimento e ricostruzione del plesso scolastico Centro D. D. in "Scuola sicura e sostenibile Gold" per quasi 4 milioni di euro (3.999.000 euro); i lavori di messa in sicureza di Cupa di Casalba a rischio idraulico con rifacimento della rete fognaria (lavori appaltati e attualmente in corso di esecuzione) per 700mila euro; i lavori di messa in sicureza della zona di via Diaz a Musicile, con interventi di mitigazione del rischio idraulico (lavori appaltati) per 800mila euro.

E ancora: lavori di messa in sicurezza del centro storico con mitigazione del rischio idraulico (lavori appaltati) per 950mila euro; lavori di esecuzione dell'asilo nido comunale "Carlo Collodi" (lavori appaltati e in corso di esecuzione) per quasi 700mila euro (699.999,74 euro); lavori di efficientamento energetico con intervento di 'relamping' dell'impianto di illuminazione pubblica stradale per 280mila euro.

Inoltre il Comune di Portico di Caserta ha beneficiato di un finanziamento di 2,5 milioni di euro relativo all'annualità 2020 per gli interventi di messa in sicurezza della Zona Salice a rischio idrogeologico (850mila euro); nella Zona 167 (820mila euro) e nella Zona Industriale (830mila euro). Inoltre sono giunti contributi per 500mila euro dalla Regione Campania per la ristrutturazione di varie strade comunali (convenzione già firmata con la Regione Campania).

Senza dimenticare i 10,5 milioni di euro per il progetto per la realizzazione del collettore intercomunale consortile a servizio del comuni di Portico di Caserta, Recale, Capodrise, Macerata Campania e Marcianise, con 400mila euro per il progetto esecutivo delle opere. Più 139.560 euro previsti per il progetto di fattibilità per la la videosorveglianza di tutto il territorio del comune di Portico di Caserta come da bando del Ministero degli Interni di concerto con il Dicastero dell'Economia.

Infine il Comune è beneficiario di 2.167.000 euro per il progetto per l'impianto della rete elettrica cittadina; e attraverso il progetto Pnrr con i Comuni di Capodrise e San Marco Evangelista per la quota spettante al nostro Comune pari a 1.815.096,18 euro di cui 1.409.408,76 per il campo sportivo e 405.687,42 euro per la pista ciclabile.

Complessivamente, quindi, le opere appaltate e progettate dal Comune di Portico di Caserta in questi cinque anni di amministrazione Oliviero hanno portato l'Ente a non spendere nemmeno un soldo dei propri cittadini e di ottenere dallo Stato contributi pari a 27.950.655,92 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"In 5 anni ottenuti contributi per 28 milioni di euro"

CasertaNews è in caricamento