Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Pagamenti in ritardo, l’EcoCar chiede maxi risarcimento al Comune

La ditta dei rifiuti fa causa a Marino e soci per 830mila euro

Tutte le fatture prodotte dal febbraio 2013 al dicembre 2019 sarebbero state pagate in ritardo rispetto ai 30 giorni previsti dal contratto.

Per questo motivo la EcoCar ha presentato il conto ‘salatissimo’ agli uffici del Comune di Caserta chiedendo un risarcimento di 830.990 mila euro a titoli di interessi legali e moratori.

L’amministrazione comunale di Palazzo Castropignano dovrà adesso difendersi davanti al giudice del tribunale di Napoli (Sezione Specializzata in materia di impresa) dalla richiesta avanzata dalla ditta dei rifiuti di cui è amministratore unico Pietro Dominici.

Marino & soci, infatti, non hanno intenzione di pagare i soldi chiesti da EcoCar ed hanno dato mandato all’avvocato Lidia Gallo di costituirsi a difesa dell’Ente, come emerge dalla determina firmata dal segretario comunale Salvatore Massi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagamenti in ritardo, l’EcoCar chiede maxi risarcimento al Comune

CasertaNews è in caricamento