rotate-mobile
Attualità

I casertani non donano: nella speciale classifica fa peggio solo Crotone

La provincia al penultimo posto dell'"Indice del dono"

La provincia di Caserta nei bassifondi anche di una classifica importante come quella dell'Indice del Dono 2022, il rapporto del Centro nazionale trapianti che fotografa i dati delle dichiarazioni di volontà sulla donazione registrate negli ultimi dodici mesi nei comuni italiani al momento del rinnovo della carta d'identità.

Tra le province in prima posizione si trova Nuoro (71,84) davanti a Trento (70,22) e Belluno (69,31). In coda Foggia (45,91), preceduta da Caserta (46,7) e Crotone (47,54).

Dai dati dell'indice, realizzato tenendo conto di una serie di parametri tra cui la percentuale di consenso alla donazione e il numero di dichiarazioni registrate rispetto alle carte d'identità emesse, emerge una forte differenza tra Nord e Sud, come confermano i risultati aggregati per regione: in testa alla classifica si trovano la provincia autonoma di Trento (70,22), Valle d'Aosta (68,87), Sardegna (65,67), Veneto (63,82), Friuli (63,52), Liguria (63,07) e Toscana (62,37); in coda, alle spalle di Basilicata (53,34), Sicilia (51,8) e Campania (51,26), c'è la Calabria (51,19). La media nazionale del consenso alla donazione degli organi si attesta al 59,23.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I casertani non donano: nella speciale classifica fa peggio solo Crotone

CasertaNews è in caricamento