rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità Castel Volturno

Disabile 'prigioniera' dei divieti, la denuncia del Comitato

Il figlio della donna costretto a lunghi giri per assistere la madre

Disabile 'prigioniera' dei divieti di sosta in via Amato Fusco a Castel Volturno. E' questa la denuncia del presidente del Comitato Città Domitia, Cesare Diana, che ha raccolto segnalazioni da parte dei residenti. 

In particolare, il cittadino ha "la madre allettata e bisognevole di continue cure" per questo ha "fatto richiesta di permesso per il parcheggio e sosta in strada, come avveniva civilmente e pacificamente da oltre 50 anni. Dopo ripetute richieste al Sindaco Luigi Umberto Petrella e dopo 60 giorni ai Vigili urbani, ad oggi nessuna risposta. Intanto, nella vicina Via Civita, dove la sosta è consentita - in seguito al provvedimento restrittivo in Via Amato Fusco - è impossibile parcheggiare, perché i residenti, con bidoni, bombole e altro, occupano sempre gli stalli di sosta", riferisce Diana. 

La richiesta del cittadino, evidenzia Diana, "è dettata solo ed esclusivamente da una ragione di sicurezza, perché dovendo spostarsi per accompagnare la madre allettata, oggi è costretto a fare giri lunghissimi, pericolosi per l'incolumità della donna. Chiediamo pertanto al sindaco Petrella di ripristinare la sosta e di garantire anche il passaggio di mezzi pesanti, come autoambulanze e camion della nettezza urbana. Il persistere dello stato di cose potrebbe essere rischioso per la salute dei residenti. Bisogna smetterla - conclude - di creare tensioni inutili ai cittadini, già provati da due anni difficili dovuti al Covid".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabile 'prigioniera' dei divieti, la denuncia del Comitato

CasertaNews è in caricamento