Dipendenti senza stipendio, stop alla raccolta in 3 comuni

Ancora problemi per i pagamenti del Consorzio Cite

La protesta dei dipendenti

Netturbini senza stipendio: raccolta dei rifiuti a singhiozzo. Proseguirà anche venerdì novembre la protesta degli operatori ecologici dei cantieri di Recale, San Marco Evangelista e Capodrise. I lavoratori protestano contro il consorzio “Cite”, che nelle tre città gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti “Porta a porta”.

In agenda, una seconda assemblea sindacale di due ore per discutere delle misure da intraprendere, compreso il blocco totale della raccolta, qualora slittassero ulteriormente i termini del riconoscimento delle spettanze del mese di ottobre.

Sconcerta il questa vicenda il silenzio dei sindaci, cui i lavoratori e le forze sindacali si sono rivolti. Sarebbe da verificare caso per caso, ma capita spesso che dietro ai ritardi nei pagamenti vi siano le inadempienze delle pubbliche amministrazioni, che non versano alle società le risorse necessarie a coprire i costi del personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

Torna su
CasertaNews è in caricamento