rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Attualità Maddaloni

Tre dipendenti si dimettono: Comune nei guai

Si tratta di agenti di polizia locale. A vuoto anche la procedura per il reclutamento di 3 funzionari amministrativi

Comune di Maddaloni nei guai perché alle prese con una pianta organica ridotta all'osso. L'Ente guidato dal sindaco Andrea De Filippo di recente ha dovuto fare i conti con le dimissioni volontarie di 3 agenti di polizia municipale. I vigili urbani hanno deciso di lasciare il comando di polizia locale di Maddaloni al fine di poter essere assunti in servizio presso i Comuni di Ercolano e Torre Annunziata. Una decisione, quella delle dimissioni, che lascia sguarnito il comando di polizia locale calatino e che certamente costringerà l'Ente maddalonese ad intervenire in tempi rapidi per rimpinguare il numero di agenti in servizio.

Non è andata meglio nemmeno per la procedura di reclutamento attivata qualche settimana fa dal Comune di Maddaloni per il reclutamento di 3 istruttori direttivi amministrativi da inquadrare nell'area dei funzionari e delle elevate qualificazioni.

Il Comune ha trasmesso alla Regione Campania la richiesta di reperimento di personale e in prima battuta è stato necessario verificare se personale del Consorzio Unico di Bacino delle province di Napoli e Caserta avesse i requisiti richiesti ma l'iter è stato bloccato dalla Direzione Generale per l'Istruzione, la Formazione, il Lavoro e le Politiche giovanili presso la Regione in quanto fino al 31 dicembre 2023 è stata attivata la sospensione dello stato di disponibile del personale dell'Ente. Da qui la comunicazione al Comune di Maddaloni dell'impossibilità di procedere alla ricollocazione vista l'assenza di personale collocato in "disponibilità".

A questo punto gli uffici comunali preposti non hanno potuto fare altro che concludere la procedura di reclutamento con "esito negativo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre dipendenti si dimettono: Comune nei guai

CasertaNews è in caricamento