Sindaco a casa per l'ampliamento dello stabilimento Progest

Il parere favorevole durante la conferenza dei servizi alla base delle dimissioni di 9 consiglieri

Il sindaco Santagata

Vincenzo Santagata da lunedì non sarà più il sindaco di Gricignano di Aversa. Nove consiglieri comunali (4 di maggioranza e 5 di opposizione) hanno infatti già firmato davanti ad un notaio l'atto di dimissioni e lunedì sarà protocollato in Municipio sancendo la fine della breve amministrazione Santagata.

La 'spaccatura' tra il gruppo del primo cittadino e quello del vicesindaco Vittorio Lettieri si è consumata sulla questione Progest, lo stabilimento che tratta rifiuti speciali e pericolosi. Ma cosa è successo? La Progest aveva chiesto al Comune e quindi al capo dell'esecutivo di poter autorizzare un ampliamento urbanistico ma anche di poter ampliare i 'codici' da trattare nello stabilimento.

Già in campagna elettorale era arrivato il secco 'no' da parte di Santagata e dei suoi consiglieri tanto è vero che nella riunione di maggioranza precedente alla conferenza dei servizi si era (ancora una volta) ribadito il diniego ad entrambe le richieste della Progest. E quindi? Mercoledì scorso l'ingegnere Davide Ferriello (nominato proprio dal sindaco Santagata) si è presentato alla conferenza dei servizi ed ha dato invece parere favorevole all'ampliamento urbanistico (ribadendo però il no ai nuovi codici di rifiuti).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una presa di posizione del dirigente? O una richiesta del sindaco Santagata? Lettieri e i suoi consiglieri hanno visto questa scelta come una 'spallata' alla maggioranza con il sindaco che "ha voluto fare di testa propria". E quindi in fretta e furia Vittorio Lettieri ha convocato Michelina D'Aniello, Maddalena Licciardiello e Mariarosaria D'Agostino per decidere il da farsi. La decisione è stata unanime: ci dimettiamo. E quindi ecco le telefonate ai consiglieri di opposizione e l'appuntamento fissato dal notaio. Arrivano prima gli esponenti della minoranza, Lettieri invece arriva con le sue tre donne. Si incontrano dal notaio e firmano, tutti insieme, il documento delle dimissioni. Con quell'inchiostro si poneva fine all'amministrazione Santagata. Che non è riuscita nemmeno a 'festeggiare' i 5 mesi di vita amministrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in spiaggia: è morto Renato Lamberti

  • Addio Nando: una vita in musica spezzata da un atroce destino

  • Muore a 39 anni dopo il drammatico incidente mentre lavora

  • La fortuna bacia il casertano: vinti oltre 130mila al Lotto

  • Vola dalla finestra di casa e muore a 56 anni

  • Coppia di commercianti positivi al coronavirus. E' caccia a tutti i contatti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento