L'Asl non paga il fornitore da 11 anni, arriva la stangata dal Tar

Il giudice del tribunale amministrativo dà ragione ad una società di Roma: stiamo parlando di un decreto ingiuntivo del 2009

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio ha condannato l'Asl di Caserta al pagamento di oltre 56mila euro alla Francesco di Cesare Riscaldamenti Sas, che si occupa di rifornimento di energia. La società di Roma ha ottenuto dal tribunale una sentenza favorevole vista l'inottemperanza al pagamento da parte dell'Asl di un decreto ingiuntivo per “il pagamento della somma di 55.990,52 euro oltre interessi nonché circa 1500 euro di spese".

Si parla addirittura di un decreto ingiuntivo notificato il 27 febbraio 2009. L’Azienda sanitaria di Caserta si è costituita eccependo "la nullità del ricorso in ottemperanza per mancanza di un valido titolo esecutivo" sottolineando anche "l’inefficacia del decreto" e "l’inammissibilità del ricorso per mancanza della prova dell’esecutorietà". 

Secondo il giudice del Tar però "il ricorso è fondato e merita, pertanto, accoglimento". Secondo l'Asl il decreto "sarebbe divenuto inefficace per essere stato notificato oltre il termine di 40 giorni prescritti dalla legge" ma per il Tar "il decreto d’ingiunzione diventa inefficace qualora la notificazione non sia eseguita nel termine di sessanta giorni dalla pronuncia, se deve avvenire nel territorio della Repubblica, e di novanta giorni negli altri casi; ma la domanda può essere riproposta”.

E secondo il giudice si "palesa manifestamente infondata anche l’eccezione di prescrizione dell’azione di ottemperanza".

In caso Idi ulteriore inadempienza alla scadenza del termine assegnato (60 giorni) il Tar ha nominato "quale commissario ad acta, il Direttore Generale dell’ASL – Azienda Sanitaria Locale di Caserta o un funzionario dallo stesso all’uopo delegato", che entro l’ulteriore termine di sessanta giorni dalla scadenza del termine in precedenza fissato, "provveda alla esatta esecuzione, a carico e a spese dell’Amministrazione inadempiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento