Perdite alla rete idrica, il Pd contro De Filippo: "Bruciati 100mila euro"

L'accusa dei Dem per i debiti fuori bilancio approvati: "Nessuna soluzione definitiva"

Il segretario Pd Alfonso Formato

“Nessuna soluzione alle perdite d’acqua”. È l’accusa che arriva dal Pd di Maddaloni nei confronti dell’amministrazione comunale guidata da Andrea De Filippo, dopo che nell’ultimo consiglio comunale sono state approvate tre voci di debito fuori bilancio per quasi euro 100.000,00, spesi per interventi finalizzati ad eliminare alcune perdite d'acqua verificatesi sulla condotta idrica comunale da fine febbraio a metà aprile

“Purtroppo questa amministrazione - commenta il segretario cittadino Alfonso Formato - al netto dei proclami a cui la città sta iniziando a non credere più, sta ampiamente dimostrando di non essere in grado né di gestire degnamente l'ordinaria amministrazione, né di programmare interventi in grado di migliorare tangibilmente la qualità dei servizi e della vita dei maddalonesi”. 

Secondo Formato dopo i 100mila approvati in Consiglio “con questa media,rischieremmo di spendere mezzo milione all'anno per degli interventi non risolutivi. La rete idrica comunale non ha bisogno di rattoppi ma di essere rifatta. C'è bisogno di una programmazione che in un anno non è stata neanche abbozzata da un'amministrazione inadeguata, cui non resta altro che giocare ad 'acchiappa la talpa' mentre brucia i soldi dei maddalonesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento