rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità Gricignano di Aversa

Chiesa chiusa da mesi dopo il crollo, il comitato denuncia: “Abbandonati dalla politica”

La replica del sindaco: “Noi aperti al dialogo”. Intanto l’avvio dei lavori è in dirittura d’arrivo

Sono passati 4 mesi dal crollo di una porzione di tetto della chiesa Sant’Andrea Apostolo, principale struttura religiosa di Gricignano d’Aversa. A causare il cedimento, già nell’aria da tempo, una violenta ondata di maltempo. Ad oggi la chiesa resta ancora interdetta ai fedeli, dopo la dichiarata inagibilità. 


Ad oggi il progetto è stato finanziato dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana). Il prossimo passo sarà trovare l’impresa appaltatrice che abbia i requisiti idonei a realizzare i lavori. Come dichiarato dal comitato, che sta seguendo la vicenda dal primo giorno, ci sono già due offerte da parte di due imprese che si sono dimostrate interessate alla questione; bisognerà poi attendere l’esito dell’offerta per accettazione della Curia e poi la verifica da parte della Soprintendenza ai Beni Culturali per il nulla osta all’inizio dei lavori. “Ci siamo quasi, speriamo che nelle prossime settimane ci sia finalmente la tanta agognata fumata bianca”, dicono. “Ma una cosa ci preme sottolineare e portare alla conoscenza di tutti - aggiungono Tutto questo è stato possibile solo grazie alla tenacia ed alla voglia di fare qualcosa di concreto del nostro gruppo, del grande impegno dell’Architetto Luigi Autiero e Giovanni Pellegrino, dalla disponibilità dimostrata dell’Ingegnere Michele di Luise. Ci aspettavamo un’unione d’intenti anche dalla parte politica gricignanese ma purtroppo così non è stato, ci siamo sentiti “abbandonati” e presi in giro da chi in quel momento poteva fare qualcosa dal punto di vista politico/amministrativo ma purtroppo così non è stato. Come ultima scelta si è deciso di portare il prossimo 21 marzo, in consiglio comunale la futura realizzazione di una nuova Chiesa, piuttosto che cercare prima di dialogare per capire come risolvere il problema principale che ci ritroviamo ora, ovvero la chiusura della Chiesa principale di Gricignano. Una scelta discutibile ad oggi, che ha visto la totale mancanza di confronto con la nostra Associazione, anche solo per cercare di motivare questa decisione che ad oggi per noi sembra assurda, sia nei tempi che nei modi”. 

“Con il comitato abbiamo avuto sempre un ottimo rapporto e colloqui. Ho personalmente sollecitato la Curia ad effettuare i lavori. Questo non ha nulla a che vedere con la nuova chiesa - spiega in replica il sindaco Vincenzo Santagata, sono due cose diverse e come tali vanno trattate. La discussione va fatta con la Curia, io sono disponibile ad interloquire con tutti. Sono pronto a un incontro per trovare una soluzione al problema, ma non siamo noi a dover mettere i fondi. Noi siamo aperti al dialogo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa chiusa da mesi dopo il crollo, il comitato denuncia: “Abbandonati dalla politica”

CasertaNews è in caricamento