Attualità

Il Covid fa saltare il pellegrinaggio della Madonna delle Grazie

Dopo oltre trent’anni niente novena per le vie della parrocchia

Dopo oltre trent’anni niente peregrinatio della Madonna delle Grazie a Santa Maria Capua Vetere per le vie dell’omonima parrocchia. A causa dell’emergenza coronavirus la tradizionale novena che gli scorsi anni si svolgeva per le vie, i portoni, parchi e luoghi pubblici del territorio, che si estende intorno alla chiesa, dove si custodisce un affresco trecentesco della Madonna mentre allatta il Bambino Gesù, quest’anno si sta celebrando solo nell’edificio di culto.

Fino al 30 giugno la preparazione alla festa della Vergine delle Grazie, molto seguita annualmente, prevede la Santa Messa alle ore 20 con predicazione dei frati francescani della locale comunità, i padri Vincenzo Palumbo, Berardo Buonanno e Giuseppe Palmesano, che si alterneranno le varie sere. Il 1 luglio la celebrazione eucaristica sarà presieduta dal reverendo padre provinciale dei Frati Minori di Napoli Carlo d’Amodio. Il 2 luglio, giorno della Solennità, alle 20 monsignor Salvatore Visco, arcivescovo di Capua, presiederà la Santa Messa. A causa dell’emergenza non ci sarà la tradizionale Festa della Comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid fa saltare il pellegrinaggio della Madonna delle Grazie

CasertaNews è in caricamento