menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi

Coronavirus e ristorazione, Zinzi lancia la proposta: "Riparta la consegna a domicilio"

Il consigliere regionale: "Piena autonomia di decidere se fare ricorso in piena sicurezza al servizio di consegna del cibo cucinato"

Un’iniziativa per mettere in rete Comuni, commercianti, artigiani, produttori agricoli e farmacie favorendo su tutto il territorio regionale il servizio di consegne a domicilio dei generi consentiti dalla normativa vigente, in piena sicurezza e nel rispetto della correttezza delle transazioni con i clienti. 

E' questa la proposta lanciata dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi attraverso una nota inviata all’Assessore regionale alle Attività Produttive, Antonio Marchiello, avente ad oggetto “Servizi di consegne a domicilio nei Comuni della Campania”. 

La missiva riporta l’esempio positivo della Regione Lombardia che, insieme all’Anci e in collaborazione con associazioni di categoria, ha promosso il servizio di consegna a domicilio dei prodotti alimentari e di prima necessità, oltre che dei farmaci che garantiscono la continuità assistenziale dei pazienti. In sostanza la Regione creerebbe una rete di contatti affidando poi ai singoli Comuni l’impegno a fornire ai cittadini l’elenco dei commercianti che effettuano la consegna a domicilio sul territorio comunale con relativi riferimenti.

Al progetto ‘Campania a casa tua’, si aggiunge poi l’impegno che il consigliere Zinzi porta avanti per chiedere la modifica dell’ordinanza regionale numero 25 lasciando ai titolari delle attività di ristorazione l’autonomia di decidere se fare ricorso in piena sicurezza al servizio di consegna del cibo cucinato. 

“E' indubbio – spiega Zinzi - come all’emergenza sanitaria si affianchi quella economica per tante attività del nostro territorio. Il delivery oggi rappresenta uno strumento necessario per consentire ai piccoli imprenditori di tirare il fiato e arrivare alla fase2 con meno preoccupazione”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento