Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

"Gli infermieri non sono usa e getta: almeno 36 mesi di contratto"

La denuncia del presidente dell'Ordine: "Ecco le nostre richieste per i neoassunti"

"Gli infermieri vanno rispettati. Non siamo personale usa e getta". E' questo il grido di rabbia di Gennaro Mona, presidente dell'Ordine delle Professioni infermieristiche di Caserta. Mona sottolinea che "in qualità di rappresentante di tutti gli infermieri della provincia di Caserta sono molto soddisfatto che le Aziende Sanitarie del Casertano (Asl e AORN) abbiano iniziato ad assumere infermieri e quindi a scorrere le graduatorie per fronteggiare l’emergenza. Qualche settimana fa avevo lanciato un messaggio ai vertici aziendali di scorrere le graduatorie perché, gli infermieri in primis, insieme agli altri operatori sanitari, sono il motore dell’assistenza e del Sistema Sanitario Nazionale e solo una forza maggiore di personale ci consente di fronteggiare e contenere questo virus che corre veloce".

Secondo il presidente dell'Opi Caserta "il Covid-19 ha evidenziato ancora una volta una drammatica ed insostenibile realtà che non è certo di oggi, ma che affonda radici negli ultimi 20 anni di tagli, di blocchi del turn over, di mancate assunzioni e di smantellamento lento e sistematico del nostro sistema salute. Dopo l’emergenza torneremo a fare i conti con le carenze mostruose e pericolosissime di organici, torneremo alla svendita sistematica del servizio pubblico o questa emergenza ci avrà fatto aprire gli occhi sulla importanza di un servizio pubblico efficiente ed efficace? Mi auguro che quando la pandemia sarà finita ci ricorderemo degli Infermieri, perché siamo dei professionisti seri che ci facciamo trovare sempre pronti per dare un contributo importante verso il paziente e la comunità. Soddisfatto sì dello scorrimento delle graduatorie ma assumiamo gli infermieri con contratti degni di professionisti che siamo. Facciamo in modo che tutte queste assunzioni non finiscano nel dimenticatoio a fine stato di emergenza e non sfruttiamo il personale infermieristico come “usa e getta”. Sarebbe un umiliazione troppo grande per tutti".

Mona chiede che si garantiscano "ai professionisti neoassunti contratti almeno di 36 mesi, visto anche il fabbisogno del personale delle aziende, in modo da agevolare in futuro anche le procedure di stabilizzazione ed eliminando così anni e anni di precariato. Infine, voglio lanciare sempre un messaggio di responsabilità a tutti i cittadini. Il virus lo si ferma anche grazie al senso di responsabilità di ognuno di noi. Indossiamo la mascherina, disinfettiamo le mani e garantiamo il distanziamento sociale evitando luoghi affollati. Chi non rispetta le regole non ha ben compreso la gravità del virus e del momento che il nostro paese sta attraverso ed è giusto che sia punito con seri provvedimenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gli infermieri non sono usa e getta: almeno 36 mesi di contratto"

CasertaNews è in caricamento