rotate-mobile
Attualità

Coronavirus, Ciontoli chiede al sindaco controlli sui prezzi di mascherine e amuchina

Il consigliere scrive a Marino: "Hanno duplicato i costi per l'acquisto". E poi la proposta sulle bollette: "Allunghiamo le scadenze"

Un'attività di controllo sui prezzi al consumo, in particolar modo quelli di alcuni prodotti igienizzanti e di protezione della persona. E' questo quanto il consigliere comunale di Caserta, Antonio Ciontoli, ha chiesto al sindaco Carlo Marino nell’ambito delle attività che l’amministrazione può mettere in campo, in questo periodo di emergenza sanitaria legata al coronavirus.

"E' noto a tutti come, su alcuni prodotti come ad esempio l'amuchina e le mascherine siano stati praticati prezzi decuplicati rispetto a costi per acquisti effettuati in periodi non di crisi - sottolinea Ciontoli - E’ necessario, pertanto, effettuare un appello pubblico e far partire i controlli consequenziali, affinché i prezzi di vendita dei singoli prodotti rimangano coerenti con i prezzi di acquisto. I cittadini abbiano sempre attivi i riferimenti telefonici per segnalare eventuali anomalie".

"Bisogna inoltre valutare la possibilità di procedere con una sospensione, nelle more di interventi di garanzia nazionale, dell’invio delle bollette afferenti a tributi di pertinenza comunale, valutando, anche d’intesa con la Camera di Commercio, tutte le soluzioni possibili per allungare le scadenze stesse e per sostenere gli sforzi degli operatori commerciali che, a causa della crisi e per senso di responsabilità, hanno o stanno chiudendo le attività", continua il consigliere Ciontoli nella missiva inviata al primo cittadino. 

"E' necessario anche monitorare quotidianamente lo stato della pubblica illuminazione in città e nelle frazioni - conclude - La chiusura delle attività nelle ore serali e l’esigenza di non muoversi da casa potrebbe creare zone d’ombra e spazi per malintenzionati. Con i servizi sociali e la Caritas diocesana, unitamente al volontariato, invece, occorrerebbe verificare il bisogno delle persone anziane che vivono da sole e le aree di stazionamento di quanti senza fissa dimora. Sono ore decisive per scongiurare il pericolo di contagio, con la collaborazione dei cittadini, si raccolgano suggerimenti ed iniziative utili a rendere partecipe e coinvolta la cittadinanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Ciontoli chiede al sindaco controlli sui prezzi di mascherine e amuchina

CasertaNews è in caricamento