rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

"Coperto un buco da 60 milioni, ora assunzioni e lavori alle scuole"

Il presidente Magliocca presenta al consiglio provinciale i dati finanziari dell'Ente

Sono stati presentati nel corso del consiglio provinciale i dati finanziari dell'Ente che fanno ben sperare. “Siamo riusciti a ridurre fortemente il disavanzo finanziario dell’Ente, tanto da ripristinare il pareggio nell’esercizio 2019 – ha precisato il Presidente Magliocca nel corso del suo intervento in consiglio provinciale  attraverso sia una battaglia politica, tesa a ridurre il contributo paradossale che l’Ente ha dovuto versare allo Stato in questi anni sulla base di un calcolo della quota scellerato, sia attraverso un programma di forte riduzione di spese interne, garantendo nel frattempo le funzioni ed i servizi istituzionali per la comunità provinciale”.

Il contributo che la Provincia di Caserta ha dovuto versare nelle casse dello Stato nel triennio 2015-2017 è stato rispettivamente di 39,5 milioni, 49 milioni e 48,9 milioni di euro con uno squilibrio finanziario annuo di 14 milioni, 16 milioni e 21 milioni di euro. Ciò ha indotto l’Ente a dichiarare il dissesto.

“Abbiamo recuperato in questi due anni – ha proseguito Magliocca – uno squilibrio complessivo di 60 milioni di euro. Siamo passati dai circa 49 milioni di euro di contributo versato per il 2017 ai 27 milioni per il 2018 e 29 milioni per il 2019. In tal modo abbiamo recuperato circa 27 milioni di euro”.

Approvata dal consiglio provinciale l’ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato per le annualità 2015, 2016, 2017, 2018 e 2019 ed il pluriennale 2019-2021. La normativa di ambito prevede che tale ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato passi al vaglio della commissione per la stabilità finanziaria degli Enti Locali presso il Ministero dell’Interno. Il passo ulteriore sarà poi quello di approvare il bilancio di previsione in modo ordinario, nei tempi previsti dall’ordinamento contabile. Approvato anche l’allineamento delle previsioni di bilancio 2014-2016, esercizio 2016 e la gestione provvisoria 2020, che consentirà all’Ente di poter gestire in modo provvisorio le spese obbligatorie in considerazione dell’assenza di un bilancio.

“Ringrazio i consiglieri perché hanno voluto scrivere una pagina storica per il territorio casertano. L’allineamento di bilancio – ha proseguito Magliocca – che abbiamo approvato oggi, a dicembre, e non nel mese di gennaio, come nel passato, dimostra che il Consiglio è già pronto per assumersi la propria responsabilità su tutta la linea e consentirà all’Ente di poter gestire le spese e servizi indispensabili”.

Alcune consistenti riduzioni di spesa interne nel periodo 2014-2020: per le pulizie degli uffici si è passati dalle 852mila euro del 2014 alle attuali 124mila, con un risparmio dell’85%, per la gestione calore degli istituti scolastici, attraverso l’ottimizzazione della risorsa, si è passati da una spesa nel 2014 di circa 3 milioni di euro ad un costo attuale di 1,5 milioni con un risparmio del 47%, senza alterare il livello di fruibilità degli utenti e garantendo anche l’utilizzo del calore per le attività extra didattiche. Per la manutenzione ordinaria del patrimonio dell’Ente si è passati da una spesa di 6,3 milioni nel 2014 ad una spesa attuale di euro 4,5 milioni cioè il 29% in meno, per le polizze di assicurazioni varie si è passati da una spesa di euro 907mila del 2014 ad una spesa attuale di euro 270mila, cioè il 56% in meno.

Il presidente Magliocca ha anche illustrato il “Piano assunzionale 2019/2021”, che prevede complessivamente l’assunzione di trenta nuove unità, di cui 18 per il 2020 (1 dirigente tecnico; 1 dirigente amministrativo; 13 istruttori direttivi tecnici complessivi; 3 assunzioni di categorie protette, ex art. legge n. 68/1999) e 12 unità per il 2021 (10 istruttori direttivi tecnici; 2 istruttori amministrativi).

Per quanto riguarda il programma triennale 2019/2021 in ambito di edilizia scolastica sono in programma una serie interventi tecnici, per lo più destinati a lavori antincendio, per un importo complessivo di euro 5,1 milioni di euro già entro il primo anno ed interesseranno 10 istituti superiori. Nel 2020 e 2021 sono invece in previsione numerosi interventi di manutenzione straordinaria, lavori di adeguamento e miglioramento sismico, adeguamenti normativi, per un importo complessivo di euro 43,6 milioni da effettuarsi in 48 istituti superiori.

In totale saranno interessati da interventi tecnici nel triennio 2019/2021, 58 Istituti superiori, per costi complessivi dei lavori pari a 48,7 milioni di euro. “Desidero infine – ha concluso Magliocca – ringraziare i consiglieri del precedente Consiglio, che hanno dato il loro prezioso contributo nel ridare dignità alla Provincia di Caserta, quale ente istituzionale del territorio, credendo in questo Ente e nel suo personale, così come colgo l’occasione per ringraziare quei Consiglieri regionali che hanno appoggiato le richieste istituzionali e le istanze dell’Ente”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Coperto un buco da 60 milioni, ora assunzioni e lavori alle scuole"

CasertaNews è in caricamento