rotate-mobile
Attualità

Fondi vincolati e debiti fuori bilancio, i dubbi dei revisori sul 'nuovo bilancio'

I tecnici delle finanze danno parere positivo al pluriennale ma non manca qualche nodo

Nonostante il bilancio stabilmente abbia passato il vaglio del Ministero dell'Interno che ha dato ufficialmente il via libera al dissesto bis, c'è ancora qualcosa da far quadrare negli atti ufficiali del Comune di Caserta. E' quanto emerge dalla relazione dei revisori dei conti (Michelina Bruno, Bruno D'Agostino e Pietro Losco) che è stata messa a disposizione dei consiglieri comunali in vista della seduta di giovedì nel corso della quale si dovrà provvedere all'approvazione del bilancio di previsione 2018-2020.

Due dubbi restano ancora forti dagli atti del Comune, secondo quanto messo nero su bianci dai tecnici che hanno vagliati i bilanci (dando comunque parere favorevole). "In merito ai fondi vincolati - scrivono - si fa presente che dalle verifiche di cassa di tesoreria emerge per l'anno 2018 un costante disallineamento tra la contabilità del tesoriere e quella dell'Ente, che non è stato ancora riconciliato nel corso del 2019".

Un altro nodo è legato alle possibili 'spese extra' che potrebbero spuntare da un momento all'altro. "In merito ai debiti fuori bilancio - scrivono i revisori nel loro parere - occorre una puntuale ricognizione degli eventuali debiti fuori bilancio al 31 lugliìo 2019 da effettuare entro il 30 settembre 2019 al fine di verificare il rispetto pluriennale degli equilibri del bilancio di previsione riequilibrato 2018/2020, atteso che le certificazioni dei dirigenti circa l'assenza dei debiti fuori bilancio richiesta dal presidente del collegio dei revisori sono riferite al 2018 e non alla data odierna". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi vincolati e debiti fuori bilancio, i dubbi dei revisori sul 'nuovo bilancio'

CasertaNews è in caricamento