Attualità

Oltre 17 milioni ‘scomparsi’ dal bilancio. “Non si può votare, rinviate il Consiglio"

I consiglieri di Speranza chiedono rinvio della seduta: “Approviamo prima Consuntivo”

Dopo le polemiche, arriva la mossa ufficiale. I consiglieri di Speranza per Caserta Norma Naim e Francesco Apperti hanno presentato una richiesta di sospensiva del consiglio comunale con rinvio dell’approvazione del bilancio di previsione a causa degli oltre 17,5 milioni di debiti che sono “scomparsi” dal documento contabile.

“Nel parere al bilancio previsionale 2021/23 - scrivono i consiglieri - i Revisori dei Conti del Comune di Caserta sottolineano che “tenuto conto della sentenza n. 80/2021 della Corte Costituzionale e considerato che nel presente bilancio non è riportato il disavanzo 2020, in quanto non ancora approvato il rendiconto relativo a tale esercizio, invita l’Ente a monitorare l’evoluzioni relative alla problematica del FAL secondo la sentenza 80/2021 e successivi sviluppi. Per cui il presente bilancio dovrà essere immediatamente variato all’ esito del disavanzo riportato nel rendiconto dell’esercizio 2020”.

Per i consiglieri ‘speranzini’ “il Bilancio di Previsione 2021-23, così come posto in discussione, è da considerarsi già superato dai fatti, rendendo pertanto inutile la sua approvazione, che è invece opportuno posporre all’approvazione del Bilancio Consuntivo 2020”. Per questo motivo chiedono “il rinvio della discussione del punto “Approvazione bilancio di previsione anno 2021 e triennale 2021/2023 con relativi allegati” ad una data successiva all’approvazione del Bilancio Consuntivo 2020”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 17 milioni ‘scomparsi’ dal bilancio. “Non si può votare, rinviate il Consiglio"

CasertaNews è in caricamento