La guerra del supermercato: il Comune revoca tutto

Colpo di scena a 5 giorni dalla sentenza

A 5 giorni dalla sentenza del Tar (il 30 gennaio) il Comune di Trentola Ducenta revoca, in autotutela, il diniego all’agibilità per l’immobile di via Nunziale Sant’Antonio di proprietà di Rosaria Monaco, parente del consigliere comunale di opposizione, Michele Apicella. E concede quindi l’autorizzazione che era stata invece negata solamente qualche settimana fa.

Il Comune di Trentola Ducenta evidentemente va di fretta, e anziché attendere l’esito della sentenza del Tribunale amministrativo regionale, decide di fare un passo indietro e ammette, di fatto, di aver sbagliato a mandare il diniego all’agibilità. Si conclude così quindi ‘battaglia’ legale perché dinanzi al Tar non si parlerà nemmeno più della sospensione della SCA (Segnalazione Certificata di Agibilità) che, di fatto, è stata concessa alla Monaco.

Il responsabile dell’Area Urbanistica, Mauro Felaco, nella nota protocollata in Comune sottolinea che si è arrivati a questa decisione “dopo un’attenta istruttoria interna” dalla quale è emersa la “mancata legittimità del diniego”. Ora toccherà a Rosaria Monaco decidere il da farsi. Potrà ritirare il ricorso al Tar oppure andare avanti, con la vicenda che però potrebbe chiudersi con la decisione dei giudici di non pronunciarsi poiché è “cessata la materia del contendere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Il coronavirus infrange il sogno di 2 casertani: salta il matrimonio

Torna su
CasertaNews è in caricamento