rotate-mobile
Attualità

Soldi trattenuti dalle buste paga, Appello del Comune contro 7 impiegati

Il giudice del Lavoro aveva condannato Palazzo Castropignano a pagare circa 20mila euro

Soldi sottratti dalle tasche dei dipendenti. Il Comune di Caserta ricorre in Appello dopo essere stato condannato dal giudice del lavoro di Santa Maria Capua Vetere a pagare gli importi dovuti nei confronti di 7 impiegati di Palazzo Castropignano, impegnati nelle operazioni censuarie in occasione del 15° censimento generale delle popolazioni e delle abitazioni.

I 7 dipendenti avevano fatto causa all'Ente in quanto nel corrispondere il compenso avrebbe sottratto illegittimamente l'Irap ed altri oneri contributivi, trattenendoli direttamente dalla fonte. Il giudice del lavoro del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, con 6 diverse sentenze, ha dato ragione agli impiegati condannando il Comune al pagamento delle somme trattenute ingiustamente, oltre 19mila euro complessivi più le spese di giudizio.

Un verdetto che l'Ente pubblico ha deciso di impugnare in Appello. Per questo è stato conferito incarico al legale Paolo Colombo, che già ha rappresentato il Comune di Caserta nel primo grado di giudizio. Sono stati impegnati 5690 euro per il compenso al professionista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi trattenuti dalle buste paga, Appello del Comune contro 7 impiegati

CasertaNews è in caricamento