Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Caiazzo

Comune assente alle celebrazioni per la 'mistica', opposizione furiosa

I consiglieri Mone, Della Rocca e Costantino bacchettano il sindaco: "Abbia rispetto dei valori della nostra comunità"

Né la presenza del sindaco o di un suo delegato a rappresentare la città di Caiazzo, né un ricordo ufficiale, né un minimo di solenne commemorazione di Teresa Musco, la Mistica caiatina che, giovedì scorso, la comunità di fedeli di Caserta ha voluto celebrare con una funzione religiosa nel Duomo.

A denunciare l’assordante silenzio dell’Amministrazione comunale del sindaco Stefano Giaquinto in occasione del 45esimo anniversario della morte di Teresa Musco, è il gruppo consiliare Caiazzo Bene Comune. "Purtroppo molti cittadini hanno lamentato l’assenza ed il silenzio del Comune di Caiazzo in occasione di tale ricorrenza, come del resto avviene anche durante l'anno. Indipendentemente dal sentimento religioso degli amministratori, si dovrebbe tener sempre presente che l'identità di una comunità si fonda soprattutto sul suo patrimonio culturale, ed anche religioso, che va rispettato e valorizzato. Teresa Musco era una figlia del nostro paese - si legge in una nota dei consiglieri Marilena Mone, Mauro Carmine Della Rocca e Andrea Costantino - Tanti sono i fedeli a lei devoti e tante sono le tracce lasciate dalla Mistica, oltre che nei luoghi della vita, nei ricordi e nelle coscienze di tanti caiatini. Non vi è stata una presenza istituzionale e non vi è stato un solo pensiero dedicato a tale ricorrenza, pubblicato attraverso il sito del Comune, i social o gli organi di stampa”, fanno rilevare.

“Pare che ci sia l'intenzione, da parte delle istituzioni religiose, di celebrare una messa il mese prossimo per commemorare l'anniversario, ma non ci sembra abbastanza per una città che ha dato i natali ad una donna venerata anche oltre i confini nazionali e che rappresenta un messaggio di fede straordinario. Chiediamo al Sindaco e alla Giunta di avere più rispetto dei valori, dei simboli e delle sensibilità presenti nella nostra città. Facciamo in modo che Caiazzo diventi il luogo della memoria di Teresa Musco, valorizzando i luoghi natii e tenendo sempre vivo il ricordo, non solo in occasione di particolari ricorrenze. Soltanto la condivisione di un patrimonio comune, il rispetto delle nostre radici e dei sentimenti della collettività, potranno far rinascere a Caiazzo un nuovo senso di comunità che, purtroppo, in questi anni, anche a causa di una politica sorda e lontana dalla gente, sta svanendo sempre di più”, concludono i consiglieri di minoranza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune assente alle celebrazioni per la 'mistica', opposizione furiosa

CasertaNews è in caricamento