Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

Voti comprati, un audio in mano alla magistratura. Ciocia: "Squallido" VIDEO

Il candidato sindaco lancia un messaggio alla magistratura: "Si faccia presto chiarezza"

"E' stato un voto inquinato, ancora una volta. Mi dispiace per i cittadini di Trentola Ducenta, quelli onesti". Michele Ciocia, candidato sindaco sconfitto alle ultime elezioni comunali (ha presentato ricorso, per un solo voto è 'scattato' il ballottaggio), ha affidato ai social la sua denuncia, riferendosi ad un audio che è girato in città nel quale emergono chiaramente nomi e cognomi di candidati al consiglio comunale che promettono soldi in cambio di preferenze. E' già partita l'indagine della magistratura che "speriamo prima possibile faccia chiarezza sull'accaduto - ha detto Ciocia - perché ancora una volta a Trentola Ducenta è emerso un voto inquinato da forze occulte, un voto non libero, che va ad offendere l'onorabilità dei cittadini. Di questo mi rammarico veramente tanto. C'è un audio in mano alla magistratura e ovviamente ci fidiamo del lavoro delle forze dell'ordine. Ma andrò avanti in ogni sede legale per fare chiarezza sull'accaduto".

E quindi un ringraziamento "ai consiglieri di 'Liberi e Forti' che con me hanno condiviso questa esperienza. Sono giovani entusiasti che per la prima volta si sono affacciati alla sfida elettorale e loro malgrado si sono trovati in questa situazione molto spiacevoli". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voti comprati, un audio in mano alla magistratura. Ciocia: "Squallido" VIDEO

CasertaNews è in caricamento