"Chiusura Nco è sconfitta per tutti, non possiamo consentirlo"

L'appello del segretario della commissione regionale Anticamorra Vincenzo Viglione che chiede di equiparare le cooperative sociali ai centri accreditati

Vincenzo Viglione

La chiusura del ristorante Nco Nuova Cucina Organizzata di Casal di Principe ha suscitato non poche polemiche. Ad intervenire è il consigliere regionale del M5s e segretario della commissione Anticamorra, Vincenzo Viglione.

“Il sistema di erogazione del fondo sociale regionale a beneficio delle cooperative che gestiscono i budget di salute, attraverso gli enti d’ambito, si è rivelato assolutamente fallimentare - sottolinea - Parliamo di strutture, come la Nco, che svolgono un’opera fondamentale di reinserimento lavorativo di pazienti con disabilità psichiche, le cui fonti di finanziamento passano per Comuni molti dei quali già fanno fatica a garantire i servizi essenziali. A fronte dei risultati straordinari ottenuti a favore di pazienti e soci delle cooperative, non è più possibile restare indifferenti a un grido d’allarme lanciato oramai da tre anni. La sopravvivenza di queste realtà va garantita in un unico modo, ovvero equiparandole ai centri assistenziali accreditati che beneficiano, invece, delle anticipazioni economiche”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Da troppo tempo – conclude Viglione – assistiamo inermi alla fine silenziosa e senza clamori di cooperative sociali senza muovere un dito. Iniziative come 'Un pacco alla camorra', appena presentata in consiglio regionale, rischiano di essere operazioni solo di facciata se non accompagnate da atti concreti. La chiusura annunciata del ristorante sociale Nuova Cucina Organizzata, realizzato in un bene confiscato alla camorra, ovemai dovesse concretizzarsi, non potrà che essere considerata una sconfitta per tutti. Va assolutamente evitata con assoluto buonsenso e una riorganizzazione del sistema di gestione ed erogazione, considerata la portata enorme del fine sociale in una terra martoriata come la nostra”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano non sfonda a Caserta nonostante i big. Zinzi è il più votato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento