rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità Alife

Istituzioni e associazioni unite nel ricordo di Paolo Borsellino

La cerimonia si è svolta ai Giardini della Pace e della Memoria, presidio di legalità intitolato al giudice ucciso dalla mafia così come a Giovanni Falcone nonché a Gino Strada e Teresa Sarti

Al Giardino della Pace e della Memoria di Alife, presidio di legalità intitolato a "GiovannI Falcone Paolo Borsellino-Gino Strada e Teresa Sarti" si è svolta la cerimonia commemorativa del 31° Anniversario della Strage di Via Mariano D'Amelio.

Anche quest'anno la parte attiva di Alife ha reso onore ai giudici Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e alle vittime delle due stragi di mafia. Con la cerimonia di accensione della Fiaccola della Pace consegnata per la prima volta nelle mani del neo sindaco Fernando De Felice, presente con l'assessore alla Cultura Luca Frattolillo, hanno officiato alla cerimonia commemorativa il sindaco di Casagiove Giuseppe Vozza, l'assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di San Nicola la Strada Maria Natale, le delegate del Comune di Gioia Sannitica, l'assessore alla Cultura e Scuola Serena Uzzo e l'assessore alle Politiche giovanili e Pari opportunità Jennifer Hortal. Presente il rappresentante del Movimento Agende Rosse Campania (referente Caserta-Napoli sud) "Paolo Borsellino", Mimmo Marzaioli, e i rappresentanti delle associazioni: Progetto SAI Solopaca Cooperativa San Rocco, con il gruppo immigrati e rifugiati, accompagnati dalla tutor Tonia Tammaro e dalla responsabile del Centro Sabrina Casillo; "Alife - Vive" con la presidente Anna Ferrante; il Circolo Ricreativo della Terza Età, con il presidente Franco Montalbano, il segretario Tommaso Offreda e alcuni soci; l'associazione culturale "Alessandro Parisi", con il presidente Isidoro Menecillo e alcuni soci; Carlo Pastore, già presidente del Cai Piedimonte Matese e Franco Panella attuale presidente del CAI Piedimonte Matese; l'associazione storica del medio Volturno con il presidente Pasqualino Simonelli; Luigi Di Caprio, medico di base di Alife; Antonio Alterio, referente di Telese Terme e del Sannio, del network "Borghi della Lettura"; La Protezione civile volontari di Alife con il presidente Mauro Gizzi; l’associazione “Lupi del Vairo” con il presidente Gennario Castaldi e i volontari della Protezione Civile di Vairano Patenora di cui i soci alifani Paola Natale e Francesco Porceddu; la Polizia Municipale di San Nicola La Strada; il presidente del “Premio Olmo” di Raviscanina Lelio De Sisto; lo scienziato del CNR e fondatore della sede casertana dell’Accademia nazionale della cucina, Antonio Malorni; il gruppo “Guide escursioniste per la Pace” con i quali è stata portata la Bandiera della Pace e la Fiaccola della Pace su Monte Miletto, sul Gran Sasso d’Italia e a Pietrelcina: Carlo Pastore, Gianni D’Amato, Antonio De Martinis (quest'ultimo è stato il protagonista di Pietrelcina e del Gran Sasso); Gli amici del cammino della Pace e della Fiaccola della Pace su Monte Miletto: Caterina Civitillo, Antonietta De Pasquale, Nunzia De Nisio, Antonella Barbato (presente con Marco Checchi); la poetessa Concetta Leone di Piedimonte Matese; il biker Franco De Cristofaro, in rappresentanza del Gruppo Asd Team Giannini di Caserta.

Ottavia Patrizia Santo, responsabile dei progetti culturali dipartimento UNIPOSST (Università Popolare degli Studi Sociali e del Turismo) Campania. I rappresentanti dei carabinieri della stazione di Alife alla guida del Comandante Giovanni Orsi. Del Movimento Internazionale per la Pace Ente promotore della serata commemorativa, con la presidente Agnese Ginocchio hanno officiato i soci del direttivo: l'artista e pittrice Rosa Arbolino e Gino Ponsillo, quest'ultimo ha presentato la serata. La Fiaccola della Pace, come da cerimoniale dello storico evento, è stata accesa dalla presidente Agnese Ginocchio per essere consegnata al sindaco De Felice, alla presenza dei sindaci e delegati dei comuni partecipanti, poi consegnata al giovane immigrato della Cooperativa SAI di Solopaca e a seguire ai rappresentanti della propositiva gioventù alifana, Antonio De Martinis e Benedetta Porceddu.

All'accensione della Fiaccola, portata davanti all'albero di magnolia dedicato ai giudici antimafia con accanto il dipinto raffigurante il giudice Paolo Borsellino realizzato dall'artista alifano Giancarlo Offreda, è stato osservato un momento di silenzio quindi sono seguite le note del "Silenzio", per rendere omaggio a uomini eroi patrimonio dell'umanità che pur sapendo di andare incontro alla morte, con la loro vita hanno testimoniato gli alti valori della Pace e della Giustizia. Importante serata formativo-educativa, densa di contenuti e di messaggi. Si sono poi susseguiti i messaggi delle autorità presenti e della presidente del Movimento Internazionale per la Pace.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituzioni e associazioni unite nel ricordo di Paolo Borsellino

CasertaNews è in caricamento