menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un centro vaccinale nel nuovo asilo: "Vaccineremo in massa popolazione"

L'annuncio del sindaco Gino Pellegrino trova riscontro dall'Asl: "Entro 7-8 giorni avremo le dosi necessarie"

"Con la disponibilità e l’aiuto dei medici di famiglia, stiamo allestendo nella rinnovata scuola dell’infanzia di via Brodolini, un centro vaccinale con l’obiettivo di vaccinare in massa la popolazione". Lo annuncia il sindaco di Parete Gino Pellegrino che fa il punto sulla situazione Covid in città, tra focolai ed ulteriori limitazioni, tra cui l'anticipazione del coprifuoco alle 21 e la sospensione della didattica in presenza per un'altra settimana.

"L’Asl ci ha garantito che nel giro di 7-8 giorni ci farà avere le dosi necessarie per cominciare a vaccinare la popolazione - prosegue Pellegrino - Pertanto, per ora, i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia non rientreranno nel nuovo plesso di via Brodolini ma resteranno nell’ex istituto delle Suore della Riparazione poiché è nostra intenzione dare priorità alle vaccinazioni". 

Intanto il sindaco fa il punto anche sulla situazione dei contagi. "È stato fatto un lavoro capillare di tracciamento di tutti i contatti (familiari e non) dei lavoratori contagiati che ha fatto emergere decine di casi di positività a dimostrazione che la variante inglese è altamente contagiosa. Nonostante al momento abbiamo 192 contagiati con un tasso di positività più alto della media regionale continuiamo ad avere un tasso di ospedalizzazione e di decessi ben al di sotto della media nazionale, regionale e provinciale - spiega - So bene che la propagazione dei contagi non è avvenuta nelle scuole ma, con un numero così alto di positivi, non potevamo esporre i nostri bambini e ragazzi al rischio di contagiarsi e diventare vettori di ulteriori focolai. È per questo che ho disposto una ulteriore sospensione delle attività didattiche in presenza. Al momento sono una quindicina le persone seguite dal nostro servizio di assistenza sanitaria domiciliare e, per fortuna, nessuna di esse è in condizioni critiche. Un solo nostro concittadino è ricoverato ma appare in via di miglioramento. Sono certo che il gran lavoro di tracciamento, il servizio di assistenza sanitaria domiciliare (che oltre ad aiutare i cittadini ci consente anche di monitorare la situazione epidemiologica nelle famiglie) e l’ultima ordinanza adottata per evitare  quanto più possibile i contatti tra persone ci aiuteranno a piegare la curva dei contagi", dice ancora. 

"La battaglia contro la pandemia non la vinceremo con l’allarmismo ma con il senso di responsabilità di ognuno. Per questo, cari concittadini, vi esorto ad  evititare qualsiasi contatto con i non conviventi. Approfittiamo per goderci le nostre famiglie e sono certo che anche questa volta tutti insieme ne usciremo", conclude Pellegrino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    ‘Gomorra 4’ sbarca negli Usa, Saviano: “Ce pigliamm pur’ l’Ammeric!”

  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento