Attualità Castel Morrone

Fa causa al Comune dopo l'incidente, dopo 6 anni i giudici gli danno torto

Manca la prova della presenza delle insidie sul manto stradale: nessun risarcimento per il centauro

Dopo oltre 6 anni di cause e carte bollate il Comune di Castel Morrone riesce a spuntarla su un cittadino che aveva chiesto un risarcimento da 5200 euro per dei presunti danni subiti durante un incidente stradale, avvenuto nel 2013.

In particolare, l'uomo indicava la causa del sinistro in alcuni avvallamenti presenti sul manto stradale che avrebbero causato la sua caduta dallo scooter. Nel 2014 l'Ente affida l'incarico all'avvocato Alessandra Villano che si è costituita in giudizio facendo valere le ragioni dell'amministrazione pubblica.

In particolare, la legale ha fatto emergere che i fatti di cui il giudizio non erano stati adeguatamente provati e soprattutto non era stata provata l'esistenza dell'insidia stradale causa dell'incidente. In questo modo l'avvocato Villano, dopo oltre 6 anni di cause, è riuscita a non far condannare il Comune di Castel Morrone al pagamento dell'indennizzo aprendo un vero e proprio precedente in materia di risarcimento danni da insidia stradale nei confronti degli enti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa causa al Comune dopo l'incidente, dopo 6 anni i giudici gli danno torto

CasertaNews è in caricamento