Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità

Vaccini nelle carceri, primato per Santa Maria Capua Vetere. "Ora si pensi anche ai detenuti"

L'istituto penitenziario casertano è il primo per vaccini in Campania ma fino ad oggi nessun detenuto ha ricevuto il vaccino

Si è riunito l’Osservatorio Regionale per la Sanità Penitenziaria, a cui hanno partecipato direttori delle carceri Campane, i responsabili sanitari degli istituti penitenziari, del Provveditorato Campano dell’Amministrazione Penitenziaria, del Dipartimento Giustizia Minorile e il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Campania Samuele Ciambriello.

La riunione ha fatto il punto della campagna vaccinale negli istituti penitenziari della Campania: attualmente sono stati vaccinati 2049 persone, tra agenti di polizia penitenziaria, personale amministrativo, operatori penitenziari e volontari che entrano nelle carceri su un totale di 4274 che ne hanno fatto richiesta, quindi il 47,94% delle persone.

Le quattro carceri Casertane hanno la più alta percentuale di questo personale vaccinato, in primis Santa Maria Capua Vetere con 342 persone, il primo tra gli istituti in Campania, pari al 66,93% dei richiedenti.

Queste notizie le rende note il Garante Campano dei detenuti Samuele Ciambriello che conclude la nota: “Ho chiesto durante la riunione di far partire negli istituti penitenziari i punti vaccinali anche attraverso un’equipe di vaccinatori per consentire la vaccinazione dei detenuti, partendo dagli ultra 80, 70 e 60enni e dai soggetti fragili. Ad oggi tale campagna di vaccinazione per i detenuti è partita solo nel carcere di Poggioreale con 21 vaccinati, Secondigliano con 23 vaccinati e le carceri di Salerno, Vallo della Lucania ed Eboli con un totale di 101 vaccinati. Faccio appello ai responsabili sanitari delle Asl affinché nelle prossime giornate possano destinare risorse e vaccini agli istituti penitenziari per far partire tale campagna di vaccinazione in tutte le 15 carceri della Campania dove attualmente sono ristrette 6458 persone, di cui 319 donne e 862 stranieri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini nelle carceri, primato per Santa Maria Capua Vetere. "Ora si pensi anche ai detenuti"

CasertaNews è in caricamento