Ufficio Anagrafe allo stremo: si rischia il collasso dopo i nuovi pensionamenti

La situazione è già difficile, ma ora potrebbe diventare insostenibile

L'ex caserma Sacchi dove sono ubicati gli uffici dell'Anagrafe

Cosa accade quando ad una situazione già difficile aggiungi altri problemi? Il collasso.

Ed è quello che potrebbe realizzarsi a breve all’Ufficio Anagrafe del Comune di Caserta, che già da un paio di anni si trova in affanno dopo i cento pre-prensionamenti che hanno tolto tantissimi dipendenti proprio agli uffici nell’ex caserma Sacchi.

Nei mesi scorsi, la situazione è diventata davvero insostenibile al punto che gli uffici sono arrivate ad accettare poche richieste al giorno per poterle evadere, con tutte le conseguenze del caso.

Ma la situazione potrebbe diventare ancora più incandescente, visto che tra dicembre e gennaio andranno in pensione altri quattro dipendenti, col pericolo di lasciare interi settori senza alcun referente.

Una ‘bomba ad orologeria’ che rischia di esplodere se non saranno interventi immediati dell’amministrazione comunale di Caserta visto che si tratta, inoltre, di servizi essenziali da offrire al cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Muore a 49 anni col virus. La rabbia del sindaco: "Smettiamola di sottovalutare la situazione"

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

Torna su
CasertaNews è in caricamento