Cantiere rifiuti, operai senza stipendio da mesi e condizioni igieniche 'disastrose'

Roccolano (Fiadel): "La ditta inadempiente, nonostante il Comune garantisca i canoni d'appalto"

(Foto di repertorio)

E' tensione tra i lavoratori del cantiere rifiuti di Sparanise. La Gnp, ditta affidataria del servizio di nettezza urbana, non paga gli stipendi ai dipendenti dal mese di novembre 2019. A lanciare l'allarme è il subcommissario regionale della Fiadel, Antonio Roccolano, che precisa: "Nonostante il Comune, tra le tante difficoltà, garantisce i canoni d'appalto, l'azienda non eroga le retribuzioni ai propri lavoratori".

Al momento la raccolta dei rifiuti a Sparanise sta procedendo regolermente, ma, qualora tardasse ad arrivare una risoluzione alle problematiche del cantiere, non è da escludersi l'ipotesi di una interruzione del servizio.

Nei giorni scorsi l'Asl, su richiesta del sindacato di Antonio Roccolano, ha effettuato dei controlli all'interno del cantiere ed ora si attende il responso. "Nel cantiere mancano gli spogliatoi, le docce, acqua potabile - sottolinea il subcommissario regionale della Fiadel - Inoltre non sono state effettuate le visite mediche ai lavoratori e i mezzi a disposizione dei dipendenti sono in condizioni disastrose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Pandora falsi venduti nel Tarì, scoperto il deposito: sequestrati 2860 gioielli

  • Avete sete dopo aver mangiato la pizza? Ecco i 3 motivi per cui accade

  • Riesce a non pagare 10mila euro di pedaggio autostradale con un trucco

  • Violento incendio in 3 depositi: fiamme altissime, la nube invade le case | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento