rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità

Cartelli contro i boss: “Togliete loro i figli, crescono criminali”

La raccolta firme davanti al tribunale degli esponenti dei Verdi

Riprende la battaglia contro i boss della camorra dei Verdi. Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha presenziato al Plenum del Csm insieme al consigliere comunale del Sole che Ride e alcuni militanti e sostenitori della raccolta firme per la revoca della potestà genitoriale ai camorristi esponendo cartelli dentro e fuori il tribunale con su scritto: “La camorra non cresce figli ma criminali”. “L’apertura del vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, nei confronti dell’adozione della revoca della potestà genitoriale a camorristi e mafiosi, è un importante riconoscimento alla nostra battaglia che portiamo avanti da tempo per arginare il drammatico fenomeno delle baby gang - afferma il consigliere regionale-. Anche i vertici della magistratura si stanno rendendo conto che l’unico modo per sottrarre linfa vitale alle organizzazioni mafiose è quello di impedire che trasmettano i codici di violenza, illegalità e sopraffazione ai loro figli. Con l’allontanamento di questi ultimi dalle famiglie d’origine otteniamo un duplice risultato: salviamo il futuro di questi ragazzi e indeboliamo i clan. Mi auguro che i tribunali dei minori recepiscano a pieno questa necessità”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartelli contro i boss: “Togliete loro i figli, crescono criminali”

CasertaNews è in caricamento