rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Attualità Aversa

Crolla la differenziata, appello al commissario prefettizio

Perso il 15% in pochi mesi. Il gruppo "La Politica che serve" evidenzia anche i numeri del bilancio di previsione appena approvato: "Disavanzo sceso a 10 milioni di euro grazie alle politiche dell'amministrazione Golia"

Raccolta differenziata in rapida diminuzione ad Aversa e così il gruppo politico "La Politica che serve" lancia un messaggio al commissario prefettizio e al dirigente dell'ufficio Ambiente al fine di vigilare maggiormente sul rispetto del calendario di raccolta differenziata nonché a continuare a promuovere campagne di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza.

In particolare, il gruppo politica evidenzia: "Il crollo delle percentuali dalla fine anticipata della amministrazione comunale ci preoccupa non poco. Nonostante le criticità, siamo passati dal 60% di ottobre 2023 al 45% di gennaio 2024. Quindici punti persi in pochi mesi che vanno a vanificare tutto il lavoro svolto in questi anni per una corretta separazione dei rifiuti e pratiche più rispettose dell'ambiente. E' superfluo ricordare che siamo di fronte ad un altro risultato causato da chi ha deciso di far finire in anticipo l'esperienza dell'amministrazione Golia".

Il gruppo si sofferma poi sul bilancio di previsione, appena approvato dal commissario prefettizio: "I numeri mettono in luce in modo inequivocabile l'efficacia delle scelte fatte dall'amministrazione Golia in tema di risanamento finanziario e programmazione. Innanzitutto va ricordato che nel 2019, all'atto dell'insediamento, abbiamo dovuto riconoscere un disavanzo di 19 milioni di euro, poi passati a circa 24 durante la pandemia, e adesso riportati a 10 grazie alle politiche volute dall'assessore Francesca Sagliocco, la quale ha tradotto in scelte concrete i principi di equità e rigore. Oggi il piano di rientro va avanti a vele spiegate, con un recupero del disavanzo di gran lunga superiore a quanto previsto, come sarà reso ancora più evidente con l’approvazione del Consuntivo. Lasciamo decine di milioni di euro per la riqualificazione della città e delle sue infrastrutture, frutto di un immenso lavoro di programmazione complessa. Questo è il buon governo della città, è la buona politica che non guarda al domani ma guarda al dopodomani, al netto di quella politica politicante che insulta e urla, mentendo ai cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla la differenziata, appello al commissario prefettizio

CasertaNews è in caricamento