menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'opera d'arte realizzata sulla cabina elettrica in memoria di Emanuele Reali

L'opera d'arte realizzata sulla cabina elettrica in memoria di Emanuele Reali

La cabina elettrica dell'Enel dedicata al carabiniere eroe | FOTO

È stata dedicata a Emanuele Reali il vice brigadiere che perse la vita durante un’operazione per l’arresto di una banda di malviventi

Una cabina elettrica come una tela pittorica. Oggi Piana di Monte Verna ha la sua, grazie a una forte collaborazione tra il sindaco Stefano Lombardi ed E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce in Italia la rete elettrica di media e bassa tensione. La società elettrica non è nuova a questo tipo attività. Quello della street art è infatti un progetto che permette a presidi fondamentali per garantire il servizio elettrico, come le cabine di trasformazione, di diventare anche elementi di pregio estetico che si integrano sempre di più nel territorio che li ospita.

La cabina elettrica di Piana di Monte Verna ha però una particolarità, quella di essere stata dedicata a “un eroe giovane e bello” come lo ha definito il sindaco durante una diretta social organizzata per presentare l’opera in sicurezza ai propri concittadini. La street art nell’area attigua a Piazza XXI Maggio è stata dedicata a Emanuele Reali, vice brigadiere dell’arma dei Carabinieri, medaglia d’oro al valore civile, che perse la vita travolto da un treno mentre era impegnato in un’operazione per l’arresto di una banda di malviventi. È a Piana di Monte Verna che giace Emanuele, nel paese natale della sua compagna ed è qui che si è tenuta la cerimonia di inaugurazione dell’opera cui hanno preso parte, oltre alla vedova Reali e al sindaco Lombardi, anche il prefetto di Caserta Raffaele Ruberto, Guido Perferi, responsabile della zona Caserta di E-Distribuzione e Giovanni Bartolomeo, Affari Istituzionali di Enel, oltre a diversi rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri. Tutti i presenti hanno voluto ricordare l’estremo sacrificio di Emanuele, un uomo che voleva rendere il Paese a cui aveva giurato fedeltà, un luogo più sicuro fino al punto da donare la sua stessa vita per questa sua missione.

La street art, realizzata dall’artista Alexandru Musat Bodgan con l’uso della tecnica a spray, si concentra su due soggetti principali: Gloria, la figura femminile che simboleggia la Patria e porge la fiamma dell'arma dei Carabinieri ad Amore, rappresentato da Emanuele Reali, affinché ne preservi l'integrità. Gloria è simbolicamente vestita da sposa per ricordare l’unione eterna tra Emanuele e l’amore per la sua patria. “Quest’opera è un chiaro esempio di collaborazione tra diversi Enti, animati tutti da un desiderio comune di sicurezza e sostenibilità – ha dichiarato il sindaco Lombardi - Ciascuno fa fatto valere il proprio apporto nonostante le grandi difficoltà legate al periodo di pandemia. Abbiamo lavorato tutti assieme per onorare la memoria di un uomo speciale come Emanuele Reali. Un eroe che ha dato la vita per rendere più sicuro il suo Paese. E questa sicurezza l’abbiamo voluta fare sentire a tutti i cittadini consentendogli di vivere la loro piazza non solo come un luogo più bello ma anche reso più sicuro da una serie di dissuasori per evitare lo stazionamento delle auto, da nuove telecamere di sicurezza e un rinnovato sistema di illuminazione pubblica a led”.

“Emanuele Reali ha dato di nuovo colore e calore ai muri di un’importante struttura per la distribuzione dell’energia elettrica nel paese – ha commentato Leonardo Ruscito responsabile Area Sud di E-Distribuzione – Questa iniziativa è la chiara dimostrazione di una perfetta integrazione tra chi quotidianamente offre il proprio lavoro a servizio del territorio e chi quel territorio lo vive. Le nostre cabine elettriche sono oggetto di continui investimenti per un costante rinnovo tecnologico mediante l'impiego di apparecchiature di nuova generazione. Oggi, grazie a una collaborazione diretta con questa amministrazione comunale, offriamo all’infrastruttura di Piana di Monte Verna anche una veste inedita, rendendola uno spazio artistico in un ritrovato connubio fra amore per la Patria e tecnologia”.

Biografia dell’artista. Alexandru, in arte SMK, nasce in Romania e si trasferisce a Roma all'età di otto anni. Fin dall'adolescenza si appassiona al mondo dei graffiti, dedicandosi ad acquisirne al meglio la padronanza. Molto presto nel luogo dove vive, a Lido di Ostia, viene conosciuto come uno dei principali street artist, attività che lo impegna sempre di più fino a diventare il suo lavoro principale. Non predilige uno stile unico, preferendo avvicinarsi alle forme artistiche più varie. Unisce alla tecnica dello spray anche l'acrilico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento