Bomba d'acqua su Caserta, 8 consiglieri chiedono fondi per le fogne

Enzo Bove: "E' la terza volta che auspichiamo questo intervento per evitare i gravi danni che vengono provocati da questi eventi che mettono in ginocchio la città"

Dopo la bomba d’acqua che si è abbattuta giovedì pomeriggio creando gravi danni ad automobilisti e negozi, al Comune di Caserta si prova a cercare una soluzione per il futuro.

Venerdì si è riunita la commissione comunale composta da Enzo Bove, Roberto Desiderio, Domenico Guida, Antonio Ciontoli, Gianni Comunale, Norma Naim, Gianfausto Iarrobino e Camillo Federico nel corso della quale si è discusso proprio dell’evento metereologico che ha provato gravi danni in città. I consiglieri hanno deciso di chiedere ufficialmente all’amministrazione comunale di Caserta guidata dal sindaco Carlo Marino di inserire in bilancio una voce di spesa che preveda una manutenzione delle caditoie e dell’impianto fognario.

“Tutto questo - spiega il consigliere Bove - per riuscire almeno a limitare i danni e di conseguenza il disagio vergognoso che i cittadini hanno dovuto affrontare fino a sera inoltrata. Speriamo nel buon senso di questa amministrazione anche perché è giusto ricordare che è la terza volta che proponiamo una soluzione. L’avevamo già fatto l’anno scorso per ben due volte, una delle quali prima della tromba d’aria che colpì la nostra città. Insomma, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Intercettati dai carabinieri sull'Appia, abbandonano il furgone e scappano a piedi

Torna su
CasertaNews è in caricamento