Biodigestore, fissata la dead-line per l'inizio dei lavori. "I fondi rischiano di essere revocati"

La struttura dovrà essere avviata entro il 31 dicembre 2021

Il Comune di Caserta 'bacchettato' dalla Regione Campania: entro 5 giorni dovrà dare comunicazione della localizzazione in merito alla realizzazione dell'impianto di biodigestione dei rifiuti. Dopo le numerose tensioni registratesi in ordine alla localizzazione della struttura con l'ultima dissenziente scelta da parte del Comune di Caserta di cercare un’alternativa a Ponteselice, valutando la località Cava Mastellone al confine col Comune di Valle di Maddaloni, la Regione Campania ha deciso di andare in pressing sull’amministrazione comunale di Carlo Marino

La vicenda è stata affrontata durante l'audizione della III Commissione Speciale Terra dei Fuochi, Bonifiche ed ecomafie presieduta dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi tenutasi presso l'aula consiliare Siani del Consiglio Regionale della Campania. L'architetto Valeria Ruocco del gruppo di lavoro per il supporto alla DG 50/06 nell'attuazione del programma di monitoraggio PRGRU ha preavvisato il Comune di Caserta a dare avvio alle procedure per la realizzazione dell'impianto  con il monito che se entro il 31 dicembre 2021 non venga creato un apposito bando di gara, i fondi per la realizzazione dell'intero impianto del valore complessivo di 26 milioni e 500 mila euro verranno persi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'incertezza ed una 'leggerezza' nella scelta dei siti che non sembra essere di facile soluzione. L'auspicio della Regione Campania e dei numerosi Comuni interessati e 'toccati' dalla realizzazione dell'impianto di biodigestione dei rifiuti sia una risolutezza di un problema spinoso confidando nella stringata risposta in soli 5 giorni dalla comunicazione dell'avvio della procedura di revoca dei fondi che incombe come una spada di Damocle sulla testa dell'amministrazione comunale casertana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Coronavirus, 120 nuovi contagi ed un'altra vittima nel casertano

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

  • Sfondata quota 1000 casi in Campania: superato il ‘limite lockdown’ annunciato da De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento