rotate-mobile
Attualità

Biodigestore a Ponteselice. “Un mese per il parere sulla valutazione ambientale”

La Regione avvia l’istanza per il rilascio. Il tavolo ‘annunciato’ da Marino ancora si vede

Da un lato le dichiarazioni del sindaco Carlo Marino che afferma di voler aprire un tavolo con tutti coloro che lo hanno sostenuto al ballottaggio per individuare una nuova area per il biodigestore; dall’altra gli atti ufficiali che continuano ad indicare la località Ponteselice come quella definitiva per l’impianto.

ùDue facce della stessa medaglia che continuano a non coincidere. Perché la Regione Campania, così come comunicato dalla dirigente Simona Brancaccio, martedì pomeriggio, ha pubblicato sul proprio sito lo studio preliminare ambientale relativo all’istanza del sindaco Carlo Marino per il rilancio del parere di verifica di assoggettabilità alla Via (Valutazione di impatto ambientale) per il biodigestore in viale Enrico Mattei, zona Ponteselice del Comune di Caserta.

La comunicazione della Regione, che, tra gli altri, è stata inviata anche alla Soprintendenza di Caserta (che dovrebbe essere interessata vista la vicinanza, in linea d’aria, con la Reggia) prevede che entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione “chiunque abbia interesse può prendere visione dello studio e della documentazione, presentando le proprie osservazioni”. L’ultima parola spetterà poi alla Regione. Il tutto mentre, poco più di 48 ore fa, proprio il sindaco Marino, appena rieletto, aveva confermato la volontà di aprire anche un dialogo con la Regione per delocalizzare il progetto del biodigestore. Ma il tavolo annunciato ancora non si vede.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biodigestore a Ponteselice. “Un mese per il parere sulla valutazione ambientale”

CasertaNews è in caricamento