Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità Mondragone

Investita dal pirata 'fatto' di cocaina, la bambina di 8 anni ancora in condizioni critiche

Una delegazione dei Verdi al Santobono: "A nazionalità invertite si sarebbe scatenato un putiferio"

La bambina è ricoverata all'ospedale Santobono di Napoli

Una delegazione dei Verdi si è recata presso l’ospedale Santobono di Napoli per una visita alla bambina di otto anni investita da un pirata della strada sotto effetto di cocaina a Mondragone sabato scorso. La piccola figlia di una coppia di ucraini, lotta ancora tra la vita e la morte ed è in condizioni critiche ma stazionarie. 

“Durante la visita - spiega il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalità di Napoli Salvatore Iodice - abbiamo avuto modo di incontrare anche i genitori ai quali abbiamo espresso la nostra solidarietà e vicinanza”.

L’automobilista che ha investito la bambina, un 47enne di Napoli Secondigliano, è stato arrestato dopo essersi costituito. L’uomo l’aveva lasciata a terra per fuggire in preda al panico sull’auto priva di assicurazione e revisione. 

“Riteniamo l’episodio un fatto esponenzialmente grave - afferma la delegazione dei Verdi - Ridurre in fin di vita una bambina di otto anni, investendola mentre si guida un’automobile sotto l’effetto di stupefacenti è un atto ingiustificabile e criminale. Ci dispiace che l’episodio abbia avuto scarsa risonanza sul piano mediatico, forse a nazionalità invertite si sarebbe scatenato un putiferio. Eppure quella bambina poteva essere la figlia di ognuno di noi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita dal pirata 'fatto' di cocaina, la bambina di 8 anni ancora in condizioni critiche

CasertaNews è in caricamento