Attualità

Assunzioni in Comune, nuova società e tariffe 'maggiorate' per la selezione di 2 dipendenti

Palazzo Castropignano avvia la trattativa sotto le elezioni con la Studio Staff dopo la rinuncia della Quanta

Il Comune di Caserta non molla sulle assunzioni di personale. Dopo la rinuncia della società Quanta, individuata dall'Ente di Palazzo Castropignano per la selezione di due dipendenti da inquadrare in pianta organica in categoria B, uno come tecnico e l'altro come amministrativo, il dirigente Franco Biondi ha avviato una nuova trattativa sulla piattaforma Mepa con la società Studio Staff, trasmettendo all'operatore la documentazione di gara già approvata a giugno. 

Una vicenda che fa storcere il naso a parecchi in città, visto il periodo elettorale. Comunque sia, lo scorso mese di giugno il Comune aveva affidato in via diretta alla Quanta, per un importo di 2300 euro più iva avendo la società offerto un ribasso sull'importo a base di gara (2500 euro) pari all'8%. Dopo un serrato scambio a mezzo Pec la Quanta ad inizio agosto ha comunicato al Comune di non poter procedere all'espletamento della procedura di selezione. 

Così la nuova gara con l'avvio della trattativa della società Studio Staff e con un importo aumentato (3000 euro oltre iva) nonostante, secondo quanto si legge in determina, il capitolato di gara sia rimasto invariato, con l'importo del contratto che era fissato a 2500 euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunzioni in Comune, nuova società e tariffe 'maggiorate' per la selezione di 2 dipendenti

CasertaNews è in caricamento