Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Tempi d'attesa troppo lunghi: Agenas assegna all'ospedale di Caserta 'bollino rosso'

La valutazione della performance per il Sant'Anna e San Sebastiano dell'agenzia

L'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta 'bocciato' dall'Agenas. Il nosocomio di via Tescione, infatti, è stato valutato con il 'bollino rosso' dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali nell'ambito di un dossier che ha interessato la performance di 53 ospedali (30 aziende universitarie e 23 aziende ospedaliere) in Italia. 

Per la prima volta l’Agenzia ha infatti valutato, nell’ambito delle Aziende Ospedaliere, la capacità di raggiungere obiettivi assistenziali - esiti delle cure e accessibilità ai servizi - coerentemente con le risorse disponibili siano esse di tipo finanziario, professionale e tecnologiche. Un Sistema di valutazione, spiega l'Agenzia, che assegna ad Agenas la realizzazione di un sistema di analisi e monitoraggio delle performance delle aziende sanitarie, con l’obiettivo di segnalare eventuali e significativi scostamenti relativi alle componenti economico-gestionali, organizzative oltre che della qualità, della sicurezza ed esito delle cure senza trascurare l’equità e la trasparenza dei processi.

Gli analisti di Agenas si sono concentrati sulle performance di 30 Aziende Ospedaliere Universitarie e 23 Aziende Ospedaliere, nel triennio 2019, 2020 e 2021, ma l’obiettivo futuro è passare al setaccio anche quelle territoriali. Le 53 Aziende sono state differenziate in base al numero di posti letto disponibili, ovvero maggiore/minore di 700 posti letto. Per la loro valutazione state individuate cinque aree di performance: l’accessibilità; la governance dei processi organizzativi; la sostenibilità economico-patrimoniale; il personale; gli investimenti.Per ogni area sono state individuate delle sub aree e indicatori ad hoc. Ad esempio per quanto riguarda l’accessibilità, gli analisti hanno preso in considerazione i tempi di attesa riferiti a protesi d’anca entro 180 giorni, tumore alla mammella, colon retto, polmone e prostata entro 30 giorni e il pronto soccorso, accessi con permanenza superiore a 8 ore e gli abbandoni del Ps. Per quanto riguarda la governance dei processi organizzativi sono stati valutati: l’appropriatezza (ricoveri ad altro rischio di inappropriatezza, Dh diagnostici su Dh medici, ecc); l’efficienza (interventi in sala operatoria, degenza media pre-operatoria, ecc.); l’attrattività (la mobilità attiva di alta complessità e quella degli interventi chirurgici). L’area della sostenibilità economico finanziaria ha guardato, tra le varie sub-aree, alla sintesi di gestione delle Aziende, ai margini di ricavi dell’attività intramoenia, ai costi operativi, ecc. Per quanto riguarda il personale è stato considerato il numero di medici e infermieri per posto letto. Presa in considerazione anche l’obsolescenza dei macchinari e delle attrezzature, quindi la capacità della Aziende di rinnovare le dotazioni.

Ad incidere, secondo quanto emerge dal dossier, sulla performance del Sant'Anna e San Sebastiano è il valore dell'accessibilità. Agenas valuta, per il 2021, molto bassa quella per il tumore alla prostata entro 30 giorni ed per il tumore al colon entro 30 giorni. Performance 'molto bassa' anche per le protesi d'anca entro 180 giorni. Indice "basso", invecem per quanto riguarda il tumore alla mammella entro 30 giorni. Mentre l'accessibilità al pronto soccorso, con il trattamento entro 8 ore, è valutata 'alta' mentre il valore per gli abbandoni è medio. Valore basso anche per la governance dei processi organizzativi e per il personale che a mala pena riesce a raggiungere una valutazione media. Tra gli altri indicatori anche l'andamento della performance nel tempo che è più o meno stabile (si registra una variazione tra il 2021 ed il 2019 di circa lo 0,26% in positivo). 

agenas 1

"Anche Agenas boccia la sanità in Campania. Del resto non c'era bisogno di uno studio, bastava chiedere ai cittadini campani. Ben quattro amari bollini rossi per la Campania, dal S. Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno al Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta. E il problema sarebbe l'autonomia? De Luca ha fatto più danni di qualunque pessimistica previsione". Così, in una nota, il deputato campano della Lega Gianpiero Zinzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempi d'attesa troppo lunghi: Agenas assegna all'ospedale di Caserta 'bollino rosso'
CasertaNews è in caricamento