rotate-mobile
Attualità

Afa record in Comune, i dipendenti 'minacciano' la sospensione del lavoro

Lettera dei sindacati a sindaco, dirigente e assessore

È ormai arrivato al ‘muro contro muro’ lo scontro in atto tra sindacati e Comune di Caserta per la questione riguardante il mancato funzionamento degli impianti di climatizzazione negli uffici comunali. Un caso già denunciato addirittura lo scorso anno e che portò l’Ente alla decisione di ridurre le ore lavorative per il mese di agosto.

Il problema si è ripresentato allo stesso modo anche quest’anno, con i segretari di Cigil, Cisl e Uil (Alessandro Cappiello, Claudio Batelli e Sergio Ievoli) che in una missiva indirizzata al dirigente Giovanni Natale, al sindaco Carlo Marino, all’assessore De Michele e al presidente del Consiglio comunale De Florio ribadiscono come le attuali condizioni di lavoro per i dipendenti comunali siano “irrispettose”.

Visti i solleciti “puntualmente elusi”, i sindacati hanno ‘minacciato’ nuove proteste clamorose, tra cui la “sospensione delle attività lavorative, per la tutela ed il rispetto della salubrità e dignità di tutti i lavoratori”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afa record in Comune, i dipendenti 'minacciano' la sospensione del lavoro

CasertaNews è in caricamento