rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Attualità Cesa

Pantaloncini, infradito o abito trasparente? Non puoi entrare in Comune

L'ordinanza del sindaco: si rischiano multe fino a 150 euro

Il Comune di Cesa ha emesso un'ordinanza volta a garantire il pubblico decoro e il rispetto dei luoghi istituzionali durante il periodo estivo. L'ordinanza, emanata dal sindaco Vincenzo Guida, rimarrà valida fino al 30 settembre 2023.

E' stato infatti riscontrato un aumento di cittadini che frequentano gli uffici comunali in abbigliamento poco adeguato e poco rispettoso dell'ambiente pubblico. L'ordinanza numero 21 del 25 agosto 2023 stabilisce norme precise riguardo all'abbigliamento appropriato all'interno degli edifici comunali.

La disposizione sottolinea che l'accesso agli uffici comunali è consentito solo a coloro che indossano un abbigliamento consono e rispettoso del massimo decoro. Al fine di promuovere un ambiente adeguato e rispettoso, l'ordinanza vieta l'ingresso agli uffici comunali a chi indossa abbigliamento poco decoroso, come bermuda, pantaloncini corti, canotte, ciabatte, infradito per gli uomini, e abiti trasparenti, shorts o abiti con schiena scoperta per le donne.

L'ordinanza precisa che la violazione di tali disposizioni sarà soggetta a sanzioni amministrative pecuniarie, con un importo che varia da un minimo di 25 euro a un massimo di 150 euro.

Il Sindaco Vincenzo Guida ha sottolineato l'importanza di mantenere un'atmosfera rispettosa e decorosa all'interno degli uffici pubblici, in linea con i principi di educazione e buon costume. La normativa mira a garantire che gli uffici comunali siano un luogo di incontro civile e rispettoso, promuovendo un'interazione adeguata tra cittadini e istituzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pantaloncini, infradito o abito trasparente? Non puoi entrare in Comune

CasertaNews è in caricamento