menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Il Comune vuole abbattere 30 pini pericolosi

Il dirigente Biondi affida il servizio da circa 24mila euro

Alberi pericolosi, il Comune procede all'abbattimento. E' quanto accaduto a Caserta, dove il dirigente comunale ai Lavori Pubblici, Franco Biondi, ha affidato ad una ditta del napoletano il servizio di abbattimento di 30 pini a chioma espansa essiccati, pericolosi per la pubblica e privata incolumità dislocati nel Capoluogo. La spesa ammonta a circa 24mila euro.

Secondo quanto sottolineato dal dirigente Biondi nella determina di affidamento, gli alberi rappresentano un pericolo per i cittadini a causa dei "danni arrecati dai recenti eventi meteorici di particolare intensità". Le piante, inoltre, "si presentano malformate, inclinate o irreversibilmente compromesse a causa di attacchi parassitari (cocciniglia chioma completamente defogliata e molto rada)" e alcune di esse insistono su strade di pubblico scorrimento. Condizioni verificate dall'Ufficio Tecnico del Comune, nell'ambito di diversi sopralluoghi scattati a seguito delle segnalazioni pervenute dalla cittadinanza, dai vigili del fuoco e dalle pattuglie della polizia municipale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento